A- A+
Green
Biotech, foglia bionica: trasforma la luce solare in carburante

Ad Harvard è stata realizzata la "foglia bionica". Si tratta di una cella fotovoltaica capace di utilizzare la luce del sole per "spezzare l'acqua in due", ottenendo idrogeno e ossigeno. Per riuscirci la "foglia artificiale" funge da catalizzatore delle reazioni di fotosintesi: grazie alla composizione chimica, riesce ad avviare la scissione della molecola di acqua, esattamente come accade in natura. L'idrogeno e l'ossigeno "separati" possono dunque essere utilizzati per alimentare una cella a combustibile e produrre energia elettrica.

Questo complesso meccanismo si avvale anche dell'azione di un batterio, detto Ralstonia eutropha, geneticamente modificato. Il suo compito è quello di trasformare in combustibile l'idrogeno prodotto da catalizzatori alimentati da energia fotovoltaica. In altre parole cattura l'idrogeno e lo combina con l'anidride carbonica, in modo da generare un liquido multifunzionale detto 2-propanolo, utilizzato anche come additivo per carburanti.

Al momento l'efficienza energetica del processo è pari all'1%, ma il team di ricerca sta già lavorando per portarla a un livello più performante, intorno al 5%. I presupposti ci sono tutti perché questo obiettivo possa essere raggiunto e addirittura superato. E quando avverrà, la "foglia bionica" potrà essere usata per produrre combustibili, prodotti farmaceutici e altre molecole utili. Il tutto a costi contenuti: l'importante è che si siano acqua, luce e CO2.

 

Tags:
biotecnoloogiefoglia bionicabiocarburante
in evidenza
Italia ripescata ai mondiali? La sentenza della Christillin (Fifa)

Il caso scottante

Italia ripescata ai mondiali?
La sentenza della Christillin (Fifa)

i più visti
in vetrina
Pnrr e opportunità per le Pmi CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

Pnrr e opportunità per le Pmi
CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri


casa, immobiliare
motori
A luglio nei concessionari la nuova Mercedes Classe T

A luglio nei concessionari la nuova Mercedes Classe T


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.