A- A+
Green
Differenziata, crescono i dati in Italia. Ecco le regioni che vanno meglio

RIFIUTI, ISTAT: A RICICLO POCO MENO DELLA META' DELLA DIFFERENZIATA RACCOLTA

Entro il 2020, la preparazione per il riutilizzo e il riciclaggio dei rifiuti urbani di carta, metallo, plastica e vetro (cioè, i materiali raccolti in maniera differenziata)dovrà raggiungere almeno il 50% in termini di peso. In base ai recenti dati Eurostat sul riciclaggio dei rifiuti urbani, la quota dell'Italia è pari al 47,7% nel 2017, 1,8 punti percentuali in più rispetto al 2016. Il nostro Paese si colloca così all'ottavo posto della graduatoria decrescente di rifiuti urbani riciclati nei 28 Paesi membri. Lo rileva il rapporto Istat su "Raccolta differenziata dei rifiuti: comportamenti e soddisfazione dei cittadini e politiche nelle città" relativo agli anni 2017-2018.

RIFIUTI, ISTAT: IN COSTANTE AUMENTO FAMIGLIE CHE DIFFERENZIANO

Il numero di famiglie italiane che fa la differenziata è in costante aumento. Lo rileva l'Istat, che ha iniziato a rilevare i comportamenti e le opinioni delle famiglie sulla raccolta differenziata nel 1998 e, a partire da quel momento, ha registrato notevoli incrementi nella percentuale di famiglie che dichiarano di effettuare ''sempre'' la differenziazione di tutti i tipi di rifiuti considerati, per effetto sia dei provvedimenti normativi sia della crescente sensibilità ambientale in tema di rifiuti.

Tra il 2017 e il 2018 si registrano ulteriori guadagni in termini di abitudini al conferimento costante dei rifiuti in modo differenziato. Si passa dall'85,0% delle famiglie che nel 2017 dichiarano di differenziare i contenitori in plastica all'87,1% nel 2018. I contenitori in vetro erano già differenziati di più rispetto agli altri tipi di rifiuti e mostrano ulteriori aumenti: dall'84,1% nel 2017 all'85,9% nel 2018.

La carta presenta un andamento simile a quello del vetro: differenziata con continuità nel 84,8% dei casi nel 2017, raggiunge l'86,6% nel 2018. La raccolta delle batterie esauste mostra invece unasostanziale stabilità nel 2018. Al Nord è più alta la proporzione di famiglie che differenziano i rifiuti rispetto alle altre zone del Paese. Tale distanza si è tuttavia ridotta nel tempo grazie alla progressiva diffusione del servizio di raccolta porta a porta, attivato in molti comuni italiani.

RIFIUTI, ISTAT: SUD E ISOLE IN RITARDO SU DIFFERENZIATA CARTA, VETRO E PLASTICA

 Carta, vetro e plastica. Raccolta differenziata a confronto, con un dato in comune: sud e isole sono in ritardo rispetto alle altre aree del Paese. La percentuale di famiglie che in Italia differenziano costantemente la carta supera la media nazionale nelle regioni del Nord-ovest e del Nord-est (rispettivamente 91,6% e 90,4% nel 2018) mentre al Centro e al Sud si assesta all'86,6% e all'84,8%. Nelle isole, nonostante l'aumento di oltre 5 punti percentuali, le famiglie che differenziano la carta non superano il 70% (64,6% nel 2017).

Il vetro, da sempre uno dei rifiuti maggiormente differenziato, è raccolto costantemente dal 92,1% delle famiglie del Nord-ovest ma solo dal 69,9% nelle isole. Analoga è la situazione per l'alluminio e la plastica. Sebbene il divario persista, le aree del Sud e delle isole mostrano un significativo incremento delle famiglie che differenziano sempre questi rifiuti.

Nel 2018 si registra un notevole incremento delle famiglie che effettuano la raccolta differenziata dei rifiuti organici (umido): si va dal massimo dell'87,6% nel Nord-ovest (80% l'anno precedente), al 72,1% delle isole rispetto al 58,2% del 2017. Questo incremento sembra legato alla diffusione della raccolta porta a porta che obbliga alla separazione dei rifiuti organici. Lo rileva il rapporto Istat su "Raccolta differenziata dei rifiuti: comportamenti e soddisfazione dei cittadini e politiche nelle città" relativo agli anni 2017-2018.

 

 

Commenti
    Tags:
    differenziata in italiadati sulla diferenziata
    in evidenza
    Arriva l'aria polare dalla Svezia Fine maggio brividi. Previsioni

    Meteo

    Arriva l'aria polare dalla Svezia
    Fine maggio brividi. Previsioni

    i più visti
    in vetrina
    Scatti d'Affari SEA, Air Canada lancia il collegamento non-stop tra Milano Malpensa e Montreal

    Scatti d'Affari
    SEA, Air Canada lancia il collegamento non-stop tra Milano Malpensa e Montreal


    casa, immobiliare
    motori
    Al via gli ordini della nuova Jeep Grand Cherokee 4Xe hybrid

    Al via gli ordini della nuova Jeep Grand Cherokee 4Xe hybrid


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.