A- A+
Green
eolico wind farm

Google non è nuova a operazioni di "rottura": stavolta ha puntato su un investimento che intreccia tecnologia, conservatorismo e green economy. Il gigante di Mountain view ha messo sul piatto 200 milioni di dollari per un impianto eolico. La novità non sta solo nel fatto che il gigante del web investa sulle rinnovabili: lo fa in Texas, lo Stato americano più conservatore, patria di petrolio e petrolieri.   

L’impianto eolico finanziato da Google fa parte dello Spinning Spur Wind Project e prevede la costruzione di 70 turbine in grado di generare 161 megawatt di potenza: l'impianto produrrà energia per 60 mila abitazioni.

Non è la prima volta che Page e Brin guardano con interesse all'energia verde. Nel 2011 avevano investito 280 milioni di dollari nella Solar City, azienda con sede in California, a due passi dal quartiere generale di Google. Adesso "il pastrone di internet" non ha paura di pestare i piedi ai petrolieri texani. E anzi punta già a nuovi investimenti green. Il manger di Google Kojo Ako-Asare ha confermato: "Stiamo cercando di attuare altri progetti come questo di Oldham county perché oltre a creare più energia rinnovabile e rafforzare l’economia locale, rappresentano degli ottimi investimenti".

 



 

Tags:
eolicogoogletexas

i più visti

casa, immobiliare
motori
Peugeot E-Rifter, il multispazio elettrico adatto a differenti esigenze

Peugeot E-Rifter, il multispazio elettrico adatto a differenti esigenze


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.