A- A+
Green
auto elettrica

Comprare un'auto in tempi di crisi è difficile. Me se si sceglie un'auto a basse emissioni si può avere una mano dallo Stato. E' in arrivo un pacchetto di aiuti, con tutta probabilità compreso tra i 100 e i 120 milioni, per chi, nei prossimi due anni, deciderà di comprare veicoli ad alimentazioni alternative (elettrici, ibridi, a metano, a biometano, a GPL, a biocombustibili, a idrogeno) con emissioni di anidride carbonica non superiori a 120 g/km.

A differenza di altri incentivi, sono ammesse non solo le auto, ma anche veicoli commerciali leggeri, ciclomotori e motocicli a due e tre ruote e quadricicli.

La maggior parte delle risorse disponibili è subordinata alla rottamazione di un veicolo più vecchio di dieci anni. Fanno eccezione solo i fondi destinati ai veicoli con emissioni non superiori a 95 g/km (essenzialmente elettrici e ibridi).

Il provvedimento fa parte di un insieme di misure inserite nel Decreto Sviluppo. La sua applicazione è in leggero ritardo: sarebbe dovuto partire dal primo gennaio. E' attualmente all'esame della Corte dei Conti e presto potrebbe essere pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale. Da quel momento, potranno usufruire degli incentivi, i veicoli immatricolati a partire dal trentesimo giorno.

Tags:
autoemissioni co2incentivi auto

i più visti

casa, immobiliare
motori
Nuovo Nissan Qashqai si aggiudica le Cinque stelle Euro NCAP 2021

Nuovo Nissan Qashqai si aggiudica le Cinque stelle Euro NCAP 2021


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.