A- A+
Green
Rimini Fiera in Brasile con Fimai Ecomondo

RIMINI FIERA DA OGGI IN BRASILE CON FIMAI ECOMONDO:
LE PIU’ INNOVATIVE SOLUZIONI PER LA SOSTENIBILITA’
MOSTRATE ALL’INDUSTRIA LATINO AMERICANA

 
A San Paolo del Brasile, fino al 13 novembre
 
Due delle più importanti società fieristiche impegnate sui temi dell’ambiente, FIMAI in Brasile e RIMINI FIERA in Italia, che organizza ECOMONDO, si sono unite (in partnership col Gruppo italiano Tecniche Nuove/Senaf) per organizzare la 17esima edizione della Fiera Internazionale dell’ambiente e della sostenibilità (FIMAI), che si apre oggi, 11 novembre, al Centro Espositivo Norte di San Paolo del Brasile, dove resterà in calendario fino al 13 novembre.
 
“L’arrivo di ECOMONDO – spiega il fondatore di FIMAI, Julio Tocalino Neto – rappresenta un importante progresso per la qualità dei seminari e per la fiera stessa, grazie alla presenza di qualificati esperti internazionali che condivideranno con gli operatori brasiliani le loro conoscenze circa l’industria della sostenibilità”.
 
L’evento proporrà quindi soluzioni energetiche per l’industria, sistemi per la riduzione del ricorso alle discariche e per riciclare i rifiuti, nonché per risolvere le crisi idriche, diminuendo così non solo l’impatto sull’ambiente, ma anche i costi delle aziende stesse.
 
A discutere dell’uso della tecnologia per minimizzare gli impatti delle attività industriali sull’ambiente e, allo stesso tempo, ridurre i costi di produzione, saranno specialisti di chiara fama, provenienti da università, gruppi industriali, organizzazioni private e istituzioni governative.
 
“Il nostro scopo – ricorda Simone Castelli, direttore di Business Unit a Rimini Fiera – è quello di fornire gli equipaggiamenti tecnologici oggi usati sui principali mercati internazionali anche alle aziende brasiliane. Inoltre, condivideremo i principali contenuti scientifici per lo sviluppo sostenibile applicati ai processi e ai sistemi produttivi”.
 
Il business delle soluzioni sostenibili per l’industria sta crescendo annualmente di circa il 6%, in Europa, grazie all’impulso fornito dai Governi alla riduzione delle emissioni nocive.
Per esempio, oggi la maggior parte dei produttori italiani di pasta, grazie alle tecnologie sostenibili adottate, ricicla quasi il 100% dell’acqua usata nei processi produttivi.
 
“In Brasile – continua Castelli – vi sono le conoscenze tecniche per minimizzare gli impatti sull’ambiente, ma esistono ancora difficoltà nell’affrontare i relativi processi. FIMAI ECOMONDO Brasile farà incontrare questa domanda con esperienze di successo”.
 
Alla nuova edizione della fiera brasiliana anche Francesca Ferilli, in rappresentanza del Gruppo Tecniche Nuove/Senaf, attivo in Brasile e anche in Cina, Sudafrica, Spagna e Scandinavia con 160 testate specializzate, nonché organizzatore di oltre 30 saloni fieristici. “L’investimento – ha detto Francesca Ferilli –riguarda anche il settore delle pubblicazioni tecniche, comprese le piattaforme digitali, ormai una tendenza globale nel mondo delle comunicazioni”.
 
Il coordinatore degli eventi scientifici dell’appuntamento brasiliano è il professor Fabio Fava, dell’Università di Bologna. “Il plus dell’esperienza di ECOMONDO – aggiunge – sarà quello di mettere in sinergia tutte queste attività, cercando di esaltare il meglio di quanto è stato fatto in Europa. L’obiettivo principale – conclude il professore – è creare opportunità per le industrie discutendo regolamenti, nuove norme e leggi, e mostrare gli strumenti per finanziare innovazione e tecnologia”.
 
Per maggiori informazioni: www.fimai.com.br

 

Tags:
rimini-fiera-fimai-brasile-sanpaolo
Loading...

i più visti

casa, immobiliare
motori
Gladiator segna il ritorno del marchio Jeep® nel segmento dei pick-up

Gladiator segna il ritorno del marchio Jeep® nel segmento dei pick-up


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.