A- A+
Immobiliare
Centri commerciali: la sfida da vincere dopo il lockdown

Tornare al centro commerciale dopo il lockdown non è così semplice. Spazi chiusi, affollati e dove, al momento, non tutti gli ambienti sono tornati accessibili al pubblico. In un recente articolo Immobiliare.it analizza i trend che hanno caratterizzato il settore degli shopping center negli ultimi mesi e gli scenari previsti per l’immediato futuro.

Segnali di ripresa dopo la fase 1

Come rileva l’ultimo report di Cbre sul tema, la battuta d’arresto più importante è arrivata durante la fase 1, quando l’82% dei negozi è stato costretto alla chiusura e 3 clienti su quattro non si sono fatti vedere. Rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, si contava solo il 27% dei visitatori. Ora naturalmente la situazione è in ripresa, con le presenze che toccano il 62,5% e gli acquirenti che sostano più a lungo tra le vetrine o gli scaffali, comprando anche più prodotti. Ma il recupero è lento e si pensa a nuove soluzioni per attrarre le persone.

L’atteggiamento infatti resta cauto. C’è la paura degli assembramenti e di conseguenza si evitano le semplici vasche per guardare le vetrine: si entra sapendo già quello che si vuole acquistare. Inoltre, gli spazi dedicati al cibo e all’intrattenimento spesso sono ancora chiusi. Non solo, ma anche le famiglie non popolano più i larghi corridoi, nemmeno durante il fine settimana. Probabilmente, si preferisce ancora che a frequentare il posto sia un solo membro per volta.

Complice anche l’arrivo della bella stagione, la tendenza è quella di frequentare luoghi aperti, ariosi e dove non si rischi il formarsi della calca di persone. L’affluenza maggiore è stata finora raggiunta nei parchi commerciali, che offrono spazi comuni esterni e all’aperto. Una scelta fatta in nome della ricerca di sicurezza. Non è un caso se le ripartenze più difficili sono state nella zona nord-ovest d’Italia, dove si sono concentrati i principali focolai di Covid-19.

Ecco perché si cercano opzioni alternative. Il 75% degli intervistati propone semplicemente che vengano offerti più sconti, mentre nel restante 25% c’è chi promuoverebbe iniziative all’aria aperta e chi invece attività dedicate soprattutto ai bambini. Nel frattempo cresce la richiesta di food delivery, take away e spesa online. Anche quando ci si reca al negozio, si cerca di rimanere per il minor tempo possibile. E sarà questa la sfida futura degli esercizi commerciali: tornare ad essere attrattivi.

Loading...
Commenti
    Tags:
    case
    Loading...
    in evidenza
    Fico mostra un lato B 'poetico' Ma la mano del fidanzato...

    Belen, Diletta e... Le foto delle Vip

    Fico mostra un lato B 'poetico'
    Ma la mano del fidanzato...

    i più visti
    in vetrina
    Previsioni meteo settimana: Ferragosto rovente, temperature fino a 40°

    Previsioni meteo settimana: Ferragosto rovente, temperature fino a 40°


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Maserati svela la Ghibli e Quattroporte Trofeo, le più veloci di sempre

    Maserati svela la Ghibli e Quattroporte Trofeo, le più veloci di sempre


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.