Advertisement
A- A+
Immobiliare
Londra: piccoli negozi in difficoltà, shopping center in aumento

Due chilometri percorsi ogni giorno da migliaia di persone: Oxford Street è una delle vie più famose del Regno Unito, meta sognata da tutti coloro che amano lo shopping. Eppure, come riporta una news di Immobiliare.it, negli ultimi mesi la crisi del retail a Londra sta portando alla chiusura di molti piccoli negozi storici. Tra le cause non vi è solo la Brexit, ma anche il boom dell’e-commerce e dei centri commerciali di nuova concezione.

I negozi storici chiudono i battenti

Tra le piccole attività che recentemente sono state costrette a chiudere ci sono His Master’s Voice, che dal 1921 rappresentava un punto di riferimento per gli amanti della musica, ma anche grandi magazzini come Debenham’s, House of Fraser e John Lewis. Persino il segmento lusso, in genere più “resistente” di fronte alla crisi economica, non vive il suo momento migliore: anche nel ricco quartiere di Kensington, una delle zone più prestigiose e ambite della City, aumentano infatti le saracinesche abbassate.

Si punta sugli shopping district in periferia

Tra le ragioni di questa escalation di chiusure non vi sarebbe solo la Brexit, ma anche e soprattutto un nuovo modo di approcciarsi allo shopping da parte dei clienti: sempre più spesso, infatti, viene preferita la pratica dell’acquisto online sui numerosi portali e-commerce. I tradizionali grandi magazzini, inoltre, non reggono il confronto con gli shopping center più innovativi, che uniscono l’intrattenimento al retail diventando veri e propri spazi di aggregazione sociale. A confermare questa tendenza è il mega mall Westfield, situato in una zona semiperiferica di Londra, che attira ogni giorno un gran numero di giovani.

Conseguenze rischiose

Nel corso della storia si sono già verificate improvvise trasformazioni a livello urbanistico, con quartieri che hanno drasticamente mutato la propria identità o visto tramontare la propria fortuna. Tuttavia, ciò che sembra preoccupare gli esperti sono le ricadute che la crisi dei negozi avrà sul mercato immobiliare e non solo: questo perché molti degli edifici sfitti a Oxford Street e dintorni sono di proprietà di fondi immobiliari, che gestiscono anche il denaro dei fondi pensioni dei cittadini del Regno Unito.

Commenti
    Tags:
    case
    Loading...
    in evidenza
    Clizia Incorvaia va fuori di seno Asia Valente, caos rivelazione

    Grande Fratello Vip news-foto

    Clizia Incorvaia va fuori di seno
    Asia Valente, caos rivelazione

    i più visti
    in vetrina
    ELISABETTA CANALIS A SENO SCOPERTO PER LA MILANO FASHION WEEK 2020. Foto delle Vip

    ELISABETTA CANALIS A SENO SCOPERTO PER LA MILANO FASHION WEEK 2020. Foto delle Vip


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Mercedes-Benz protagonista al Salone di Ginevra 2020

    Mercedes-Benz protagonista al Salone di Ginevra 2020


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.