A- A+
Immobiliare
Rapporto immobiliare nell’anno del Covid: lo studio di OMI

È il Rapporto Immobiliare relativo al settore residenziale pubblicato dall’OMI dell’Agenzia delle Entrate e in collaborazione con l’ABI a far luce su un anno particolarmente  complesso e inevitabilmente segnato dagli effetti della pandemia.

Non desta particolare stupore la chiusura del 2020 con un calo generalizzato delle unità abitative compravendute. Il consuntivo si ferma a circa 558mila transazioni, con una flessione cioè di quasi l’8% e che corrisponde a circa 46 mila unità in meno rispetto al 2019. Si vede però, per così dire, la luce in fondo al tunnel: nel terzo trimestre dello scorso anno, con la graduale ripresa delle attività, il mercato registra una crescita superiore alle attese, in particolare nei comuni non capoluogo. Non solo: nel quarto trimestre si rilevano in tutte le aree del Paese volumi in crescita rispetto al 2019, con tassi tendenziali che contribuiscono a contenere il calo annuale complessivo.

Il quadro delle regioni

Il trend negativo è generalizzato per tutta la penisola, ma con oscillazioni più o meno nette. Il calo delle compravendite di abitazioni nel 2020 ha inciso maggiormente in Basilicata (-13,4%) e in Campania (-11,2%). Al contrario, Marche e Abruzzo sono regioni che hanno retto meglio, con perdite che si aggirano rispettivamente intorno al -2% e al -4,7%. Forte riduzione anche in Sicilia (quasi -10%), Lombardia, Lazio, Puglia e Toscana (-8%); il Veneto perde il 7%, in Piemonte ed Emilia-Romagna si perde fino al 6%.

Calano anche gli affitti

Nel 2020 il numero di nuovi contratti di locazione trasmessi telematicamente o presentati allo sportello per la registrazione – e su questo argomento è disponibile un chiaro approfondimento sul Blog di Immobiliare.it – ha superato di poco i 1,5 milioni, dato che rappresenta un calo del 12% circa in meno rispetto al 2019.

In particolare e probabilmente a causa delle incertezze del periodo, a soffrire maggiormente sono stati i canoni ordinari di lungo periodo, che pesano per oltre il 50% sul totale del mercato, sia in termini di volumi coinvolti sia di canone generato: -16,7%. Più contenuta la flessione per i contratti di durata inferiore ai tre anni: -10,7% per quelli ordinari, -6,6% per quelli destinati agli studenti.

Tags:
case
Loading...
in evidenza
Lato A e B: Raffaella, che bikini Il doppio punto di vista della Fico

Wanda, giungla bollente. Foto

Lato A e B: Raffaella, che bikini
Il doppio punto di vista della Fico

i più visti
in vetrina
Meteo, quando fresco e temporali? Al Nord presto, ma al Centro-Sud...

Meteo, quando fresco e temporali? Al Nord presto, ma al Centro-Sud...


casa, immobiliare
motori
Alfa Romeo protagonista della 39esima edizione storica della “1000 Miglia”

Alfa Romeo protagonista della 39esima edizione storica della “1000 Miglia”


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.