Roma, 16 lug. (Adnkronos/Labitalia) - Il contagio da Covid-19 è un infortunio sul lavoro. Denunciarlo è un tuo diritto. Il messaggio è contenuto in un video spot, con il quale l’Inca nazionale avvia una campagna di sensibilizzazione sui social, rivolta alle lavoratrici e ai lavoratori per informarli sulle tutele previste dalla normativa vigente e permettere loro di accedere più facilmente alle prestazioni Inail. Con un’animazione dinamica e accattivante, il Patronato della Cgil invita tutti coloro che disgraziatamente sono stati vittime del virus o che lo potrebbero contrarre in futuro a rivolgersi agli uffici dell’Inca per avere tutta l’assistenza necessaria, ricordando che il sistema di protezione antinfortunistico vigente prevede un indennizzo economico per i periodi di non lavoro e soprattutto la valutazione degli eventuali postumi provocati dal virus. "La pandemia ci ha colti tutti di sorpresa -spiega Silvino Candeloro, del collegio di Presidenza Inca- ma il nostro Patronato, durante i lunghi mesi di lockdown non si è mai fermato. Le nostre operatrici e i nostri operatori, pur con tutte le difficoltà, si sono prodigati con abnegazione svolgendo centinaia di migliaia di pratiche per conto di numerosissimi cittadini e cittadine in difficoltà, che chiedevano il riconoscimento delle misure emergenziali di sostegno messe in atto dal governo”. Un impegno che con l’avvio della terza fase deve essere ulteriormente rafforzato. “L’idea del video spot sul tema degli infortuni da Coronavirus, che ci auguriamo possa diventare virale sui social -spiega ancora Candeloro-, nasce dopo aver constatato come siano diventate più drammatiche le condizioni di lavoro a seguito dell’epidemia e di quanto sia diventato grave il problema della mancanza di corrette informazioni su questo delicato tema”. "La grave emergenza sanitaria -aggiunge- ci ha messo di fronte alla necessità di rivedere le nostre modalità di comunicazione, rafforzando soprattutto l’uso dei social, che sono diventati strumenti indispensabili per far sentire la nostra presenza anche nell’attuale fase di riavvio delle attività produttive e di fronte al persistere di focolai pericolosi nel nostro paese”. Per ottimizzare gli effetti di questa campagna di informazione e per dare ai lavoratori e alle lavoratrici maggiori occasioni di contatto con il Patronato della Cgil, l’Inca ha anche predisposto un indirizzo specifico di posta elettronica (tutela.covid@inca.it), al quale si può scrivere per avere le delucidazioni e l’assistenza necessarie.

in evidenza
Nuovi vipponi in Casa. Nomination Gregoraci, lingerie da infarto...

GRANDE FRATELLO VIP 5 NEWS. DAYANE MELLO, DOCCIA SEXY

Nuovi vipponi in Casa. Nomination
Gregoraci, lingerie da infarto...

in vetrina
MADDALENA CORVAGLIA, fisico da urlo: guarda che verticale! Le foto delle Vip

MADDALENA CORVAGLIA, fisico da urlo: guarda che verticale! Le foto delle Vip

motori
Dopo il lockdown riprende l’attività dell’AMG Driving Academy Italia

Dopo il lockdown riprende l’attività dell’AMG Driving Academy Italia

i più visti
Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

i blog di affari
Offerta Vincolante di Isagro per 100% del capitale di Phoenix-Del srl
OLEG a Venezia. Alessandra Basile intervista Valentina Castellani Quinn
Redazione Trendiest News
Associazione Libertà in Testa. Successo dell'evento “Cosa dicono i giovani?”
Paolo Brambilla - Trendiest

I sondaggi di AI

Come voterai al referendum del 20-21 settembre sul taglio dei parlamentari?


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.