Roma, 3 giu. (Labitalia) - "Il settore della ristorazione lamenta una grande mancanza di personale. Puntualmente ricevo minimo di 30 telefonate al giorno per la ricerca di personale". Lo dice all'Adnkronos/Labitalia, Giuseppe Ferrari, responsabile dipartimento Lavoro della Federazione italiana cuochi. "Negli ultimi anni - ricorda - era diventato un lavoro di eccellenza, anche grazie alla pubblicità dei media; in realtà si tratta di un lavoro che comporta tantissimi sacrifici". "Negli ultimi due anni - avverte Ferrari - le scuole alberghiere non hanno sformato queste nuove leve perché sono state ferme e coloro che erano alle prime armi si sono ritirati, riversandosi verso quelle professioni che danno maggiori garanzie di tempo libero". "Un altro fattore da tenere presente - precisa - è anche l'aspetto economico. I contratti del nostro settore andrebbero rivisti perché sono rimasti fermi da molto tempo"."Non più di 4 a tavola? - si chiede Ferraro - il settore è contrario perché il ristoratore non deve fare lo sceriffo. A volte ci si trova in situazione davvero imbarazzanti perché ci si trova anche davanti a situazioni ambigue che il cliente non vuole dichiarare. Al più presto dovrebbero togliere questa regola che non fa bene a nessuno. Alla fine il ristoratore deve lavorare e, quindi, deve trovare il modo per farlo". "Il settore della ristorazione - auspica - ha bisogno di professionisti. C'è bisogno che ogni cucina abbia un cuoco certificato, perché quando andiamo nei ristorante il più delle volte capita di trovare persone non qualificate. Non mi riferiscono solo ai ristoranti, ma anche alle mense scolastiche e degli ospedali".

in evidenza
Il trauma di Romina Carrisi "Ho lavorato negli strip club"

Dolorosa esperienza negli USA

Il trauma di Romina Carrisi
"Ho lavorato negli strip club"

in vetrina
Meteo agosto: fresco al Nord, Africa al Sud. E a Ferragosto colpo di scena

Meteo agosto: fresco al Nord, Africa al Sud. E a Ferragosto colpo di scena

motori
Taigo: il primo SUV coupé di Volkswagen

Taigo: il primo SUV coupé di Volkswagen

i più visti
i blog di affari
Green pass, serve a poco se col vaccino posso comunque contagiare
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Green pass, a cosa serve realmente la tessera verde?
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Green pass, l'irresponsabile accettazione cadaverica del nuovo Leviatano tecnosanitario
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.