Roma, 13 ott. (Labitalia) - "Parrucchieri ed estetisti non devono chiedere il green pass ai clienti, ma devono controllare che lo abbiano i propri dipendenti. Ovviamente siamo a favore del green pass, sempre meglio che stare chiusi. Inoltre, la nostra categoria è stata la prima a tener conto di tutte le misure anticontagio, mettendo in pratica il protocollo previsto per legge allestendo i nostri centri come delle sale operatorie. Del resto, noi siamo sempre attenti a prescindere dal Covid e nei nostri istituti vige sempre la regola della massima precauzione". Lo dice all'Adnkronos/Labitalia Roberto Papa, segretario nazionale Confestetica, associazione nazionale estetisti."Il green pass - spiega - è utile ma in Italia viene utilizzato malissimo. Oggi il green pass lo reputo quasi inutile, infatti perde la sua efficacia con i tamponati. Il tampone vale 72 ore, un lasso di tempo in cui ci si può ricontagiare più di una volta".

in evidenza
Diversity&Inclusion, l'impegno di FS Italiane per le pari opportunità

Corporate - Il giornale delle imprese

Diversity&Inclusion, l'impegno di FS Italiane per le pari opportunità

in vetrina
Luce e Gas, passaggio al Mercato Libero. Abbassalebollette fa chiarezza

Luce e Gas, passaggio al Mercato Libero. Abbassalebollette fa chiarezza

motori
Volkswagen ID.5 e ID.5 GTX, il SUV coupé 100% elettrico arriva in Italia

Volkswagen ID.5 e ID.5 GTX, il SUV coupé 100% elettrico arriva in Italia

i più visti
i blog di affari
Green Pass, non è scienza se censura l'interlocutore
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Il New York Times minimizza l'omicidio del ricercatore italiano Davide Giri
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Italia 2^ in UE per abbandono universitario
Massimo De Donno



Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.