Udine, 15 ott. (Labitalia) - "Posso dire che dalle informazioni che ho non stiamo riscontrando nessun problema" nell'applicazione dell'obbligatorietà del green pass per i lavoratori privati "ci sono pochissimi 'mal di pancia' a dispetto di quanto era stato paventato. Anzi, nonostante i controlli siano a campione, i nostri collaboratori e dipendenti vogliono tutti mostrare il green pass all'ingresso, dimostrando tanta collaborazione". Così, con Adnkronos/Labitalia, Anna Mareschi Danieli, presidente di Confindustria Udine, sul primo giorno di obbligo di green pass per i lavoratori privati. Secondo Mareschi Danieli "la collaborazione che stanno dimostrando i nostri dipendenti sottolinea quanto tutta la vicenda green pass sia stata strumentalizzata", aggiunge. E l'imprenditrice sottolinea che "percentuale di lavoratori che hanno contattato le aziende per comunicare che non si sarebbero presentati per non mostrare il green pass oscilla tra lo 0 e il 5%", aggiunge. E La leader degli industriali di Udne chiarisce anche che non c'è "alcuna segnalazione di problemi per le nostre aziende legati alla protesta al porto di Trieste, dopo vedo come voi che la protesta è alquanto sobria".E su cig Covid e licenziamenti Danieli prende una posizione chiara. "Comprendo la necessità del governo su questo provvedimento -spiega Danieli- ma nessuna impresa può essere d'accordo sul blocco dei licenziamenti, perché ci toglie quella flessibilità che è di vitale importanza, specie in questo momento in cui è necessario ristrutturare. La scelta del governo quindi per bloccare i comportamenti eticamente non corretti di pochi colpisce anche tante imprese che tengono tantissimi ai loro collaboratori, tanto da anticipargli anche la cig in piena pandemia".Per Mareschi Danieli "è positivo nel provvedimento del governo invece il rifinanziamento dell'indennità per quarantena", aggiunge ancora. E infine sul Pnrr l'imprenditrice spiega che "il Pnrr è un'occasione unica per il nostro Paese rilanciare gli investimenti. L'esperienza ci insegna però che sarà complicato per l'Italia rispettare clausole così rigide e tempi così stringenti. Spero che se ne sia tenuto conto e che riusciremo a raggiungere gli obiettivi prefissati". Secondo Mareschi Danieli "è un'occasione che non capiterà più per recuperare il gap competitivo delle nostre aziende. Speriamo di riuscire a cogliere questa occasione", conclude.

in evidenza
Diversity&Inclusion, l'impegno di FS Italiane per le pari opportunità

Corporate - Il giornale delle imprese

Diversity&Inclusion, l'impegno di FS Italiane per le pari opportunità

in vetrina
Luce e Gas, passaggio al Mercato Libero. Abbassalebollette fa chiarezza

Luce e Gas, passaggio al Mercato Libero. Abbassalebollette fa chiarezza

motori
Volkswagen ID.5 e ID.5 GTX, il SUV coupé 100% elettrico arriva in Italia

Volkswagen ID.5 e ID.5 GTX, il SUV coupé 100% elettrico arriva in Italia

i più visti
i blog di affari
Green Pass, non è scienza se censura l'interlocutore
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Il New York Times minimizza l'omicidio del ricercatore italiano Davide Giri
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Italia 2^ in UE per abbandono universitario
Massimo De Donno



Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.