Venezia, 14 ott. (Adnkronos/Labitalia) - "La sicurezza resta condizione 'sine qua non' per svolgere la nostra attività. La sicurezza dei nostri clienti, quella dei nostri lavoratori e quella dei luoghi di lavoro devono restare al centro della nostra attività”. Con queste parole il presidente di Federalberghi Veneto, Massimiliano Schiavon, è intervenuto sul tema dell’obbligo del green pass che scatterà domani 15 ottobre.“L'adozione di questo provvedimento - ha spiegato - con l'estensione dell'adozione del green pass a tutti i nostri collaboratori è coerente con questa premessa e con lo sforzo fatto sino ad oggi con l'adozione di rigidi protocolli sanitari che ci hanno consentito di far ripartire il lavoro in alcune delle nostre destinazioni turistiche. Bene anche i recenti provvedimenti assunti dal governo con i fondi destinati al nostro settore e quelli deliberati nelle scorse ore dalla Conferenza Stato Regioni con l'aggiornamento delle linee guida per la ripartenza anche del settore congressuale”.“Ci auguriamo - ha auspicato Schiavon - che questa delicata ma a nostro avviso necessaria fase consenta di far ripartire definitivamente il turismo anche in quelle destinazioni e settori che a tutt'oggi ancora faticano a ritornare ai valori del 2019 con particolare riferimento alle nostre città d'arte che soffrono ancora la mancanza del turismo extra Eu. Ci auguriamo adesso di non vedere compromessa la fase di ripartenza dalle difficoltà di reperimento delle materie prime o a disordini sociali che ne compromettano reperibilità e libera circolazione di cose e di persone. Il green pass è una responsabilità collettiva e sociale se vogliamo definitivamente uscire da questo incubo che dura ormai da quasi due anni. Ci auguriamo che il senso di responsabilità civile prevalga su quello individuale".

in evidenza
Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività

Corporate - Il giornale delle imprese

Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività

in vetrina
Agiter Investigazioni, come funzionano le indagini private e aziendali

Agiter Investigazioni, come funzionano le indagini private e aziendali

motori
Mercedes-Benz EQB: l’elettrica con la Stella è anche sette posti

Mercedes-Benz EQB: l’elettrica con la Stella è anche sette posti

i più visti
i blog di affari
Covid: gettata la maschera, Mario Monti: "Trovare modalità meno democratiche"
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Covid, Lancet smonta le tesi che stigmatizzano i non vaccinati
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Draghi-Schwab, vis a vis due protagonisti dell'ordine neoliberale filobancario
L'OPINIONE di Diego Fusaro



Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.