Modena, 21 ago. (Labitalia) - "Sono allibito da questa crisi di governo, arrivata peraltro dopo mesi in cui abbiamo parlato di tutto fuorché del ganglio vitale per il Paese: l'economia". L'imprenditore emiliano Sergio Sassi, amministratore delegato della Emilceramica di Fiorano Modenese, parla con Adnkronos/Labitalia delle preoccupazioni degli imprenditori relative alla crisi governativa."Veniamo da anni pesanti e già molti imprenditori hanno venduto l'azienda, altri che non sanno cosa fare perché viene meno la fiducia nel futuro: i governanti non fanno che parlare di 50 migranti che arrivano con un barcone come se quelli fossero i problemi veri", spiega Sassi che è stato a lungo responsabile per Confindustria Modena del settore internazionalizzazione, aggiungendo: "E la cosa che più fa rabbia è che finora sono stati impiegati denari per costruire consenso, più che per risolvere le criticità".Gli imprenditori, insomma, aspettavano "ben altro dal governo del cambiamento", dice Sassi. "Intanto, ci aspettavamo che i rappresentanti italiani -conferma Sassi- presidiassero bene sedi importanti come Bruxelles. Quando Carlo Calenda stava in Europa aveva costruito un'agenda e una rete fitta di incontri e relazioni. Questo governo, invece, ha disertato appuntamenti importanti"."C'è da riformare l'Europa e su questo siamo d'accordo: ma come si fa se non si va nelle sedi giuste a portare avanti la battaglia? E poi anche noi dobbiamo fare riforme e soprattutto investimenti. Come li facciamo, in completa solitudine?", avverte Sassi. E poi, aggiunge l'imprenditore del settore ceramico, "questo governo aveva promesso stabilità, che è uno degli elementi che veramente apprezzano le borse; e invece, dopo neanche un anno, siamo a punto e a capo".Andare subito alle elezioni è una prospettiva che non entusiasma l'imprenditore. "C'è il rischio -dice- che quelli che hanno provocato la crisi e i relativi danni abbiano molto consenso. E anche l'opposizione, intesa come centrosinistra, è sempre più disorganizzata, e divisa in troppe fazioni". Certo è che, qualunque sia il governo del dopo Conte, dice, "ha di fronte una fase molto complicata: siamo soprattutto molto preoccupati per l'aumento dell'Iva che avrà effetti devastanti". "Aver messo questa clausola per non avere una procedura di infrazione -conclude Sassi- è stata una vittoria di Pirro: ha solo posticipato il problema. E per risollevare la nostra economia non bastano gli 80 euro di Renzi o il reddito di cittadinanza. Ci vogliono investimenti che creino sviluppo e lavoro".

in evidenza
Coronavirus, "Bere acqua calda" Il rimedio contro le fake news

Cronache

Coronavirus, "Bere acqua calda"
Il rimedio contro le fake news

in vetrina
Meteo marzo choc: neve a bassa quota e nubifragi. Altro che primavera...

Meteo marzo choc: neve a bassa quota e nubifragi. Altro che primavera...

motori
Nuovo Landtrek, il Pick Up firmato Peugeot

Nuovo Landtrek, il Pick Up firmato Peugeot

i più visti
Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

i blog di affari
CARO AMMINISTRATORE..FAI ATTENZIONE - LA RESPONSABILITA' DEGLI AMMINISTRATORI
di di Angelo Andriulo
Patrizia Mirigliani denuncia il figlio. Il suo è un grande gesto d'amore
di Annamaria Bernardini de Pace*
Coronavirus, una sciagura evitabile: di politicamente corretto si muore...
di Diego Fusaro

I sondaggi di AI

Duello a destra tra Lega e Fratelli d'Italia. Ti fidi di più di Matteo Salvini o di Giorgia Meloni?


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.