A- A+
Libri & Editori
Anche Gaffi al premio Strega con il nuovo romanzo di Munforte

Giuseppe Munforte, milanese classe '62, finora ha pubblicato quattro romanzi: "Meridiano" (Castelvecchi, 1998, Premio Assisi), "La prima regola di Clay" (Mondadori, 2008), "Cantico della galera" (Italic peQuod, 2011) e "La resurrezione di Van Gogh" (Barbera, 2013). E' in uscita per Gaffi il suo nuovo libro, "Nella casa di vetro", che viene candidato al premio Strega (i due presentatori sono Arnaldo Colasanti e Massimo Raffaeli).

Premio Strega, ecco chi sfiderà Francesco Piccolo. Per Bompiani due opzioni...
RETROSCENA DI AFFARITALIANI.IT
(pubblicato l'11 febbraio)

Tramontata l'ipotesi- Michele Serra, in tanti si preparano a sfidare Francesco Piccolo nell'edizione 2014 del premio letterario più ambito: in Feltrinelli dovrebbe esserci con Giuseppe Catozzella. GeMS con Francesco Pecoraro. In casa Bompiani, a quanto ci risulta, le opzioni sarebbe due: Aurelio Picca, oppure un suggestivo ritorno di Antonio Scurati dopo le polemiche per il secondo posto del 2009... C'è poi il "caso-Publisher". E non mancano le "auto-candidature"...

 

ECCO LA PRESENTAZIONE DEL ROMANZO FIRMATA DA ANDREA CATERINI - Cos’è una famiglia felice? È questa la domanda impellente che Giuseppe Munforte ci pone. Davide, voce narrante del libro, padre di Andreas e marito di Elena (con la quale cresce anche una figlia concepita con un altro uomo, Sara) osserva la vita dei suoi cari con discrezione. Vede Sara che si sistema gli occhiali mentre impara a leggere una nuova parola, e poi Elena che trattiene il dolore – ma per cosa? – e non smette di far quadrare la gestione familiare. La casa nella quale condividono il quotidiano sembra protetta da una bolla di vetro mentre appena fuori dalla finestra, sulla tangenziale milanese, le macchine sfrecciano in un frastuono. Ma quella bolla è la voce stessa del narratore a crearla, quasi volesse posare sulla casa un’aura che la difenda dagli urti col mondo. Davide si nasconde, forse non c’è, vede soltanto, e si domanda se questa esistenza che un giorno lasceremo, tutto ciò che abbiamo costruito, le persone che abbiamo amato, continuerà anche senza di noi. Com’è il mondo quando gli voltiamo le spalle? Nella casa di vetro è una favola metropolitana, o una preghiera, quella di un padre, e di un marito, che cerca di conservare ogni attimo d’amore, di non dissipare il tempo condiviso, perché sa che questo è il solo modo per riconsegnarli all’eternità.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
gaffipremio stregagiuseppe munfortenella casa di vetro
in evidenza
CDP, ospitato FiCS a Roma Gorno Tempini: “Agire come sistema unico”

Corporate - Il giornale delle imprese

CDP, ospitato FiCS a Roma
Gorno Tempini: “Agire come sistema unico”

i più visti
in vetrina
Ferrovie dello Stato, al via un nuovo modello per cantieri più sostenibili

Ferrovie dello Stato, al via un nuovo modello per cantieri più sostenibili


casa, immobiliare
motori
Peugeot: la filosofia della guida elettrica

Peugeot: la filosofia della guida elettrica


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.