A- A+
Libri & Editori
"Mondadori non sfrutterà certo aNobii per farsi pubblicità, ma rispetterà la sua comunità..."

di Antonio Prudenzano
su Twitter: @PrudenzanoAnton

Libri & social network/ Mondadori prova a rilanciare aNobii


Il gruppo Mondadori acquisisce lo "storico" social network dedicato ai libri, fondato nel 2006 da Greg Sung. Responsabile per l'Italia del progetto è Edoardo Brugnatelli (che già si occupa di Scrivo.me). Ernesto Mauri, Ad di Segrate: "Una piattaforma che ci permetta di ascoltare le persone è fondamentale per la crescita del digitale nei libri e per la costruzione della casa editrice del futuro” - I DETTAGLI (pubblicato l'11 marzo 2014)

 

Dal profilo Twitter di @anobii/ "Ci occuperemo anche dello sviluppo di nuove app per i  vari device"

 

Il "pop-publishing" di Mondadori: un portale per imparare a scrivere al tempo del digitale. Per poi, magari, auto-pubblicarsi... L'intervista di Affaritaliani.it al responsabile del progetto, Edoardo Brugnatelli (pubblicata il 22 ottobre 2013)

 

RETROSCENA/ Mondadori Libri, smentite (per ora) le voci su un cambio al vertice: a quanto risulta ad Affaritaliani.it, Riccardo Cavallero resta al suo posto... (pubblicato il 10 febbraio 2014)

Stamattina, via Twitter, il gruppo Mondadori ha annunciato l'acquisizione  del marchio e degli asset di aNobii, lo "storico" social network dedicato ai libri fondato nel 2006 da Greg Sung (nel box a destra tutti i dettagli, ndr), che ormai da qualche anno ha perso la sua centralità, non solo a causa della concorrenza di colossi come Facebook e Twitter, come spiega in questo colloquio con Affaritaliani.it Edoardo Brugnatelli.

La Mondadori ha infatti affidato all'editor già responsabile di Scrivo.me (vedi box a destra, ndr), anche quella del rilancio di aNobii. "E' vero", conferma Brugnatelli, "negli ultimi anni la creatura di Greg Sung ha un po' sofferto, ma non tanto a causa della concorrenza degli altri social network generalisti, quanto piuttosto per una serie di traversie economiche. Oggi è una macchina un po' arrugginita, ma contiamo di ridarle brillantezza e solidità economica in poco tempo".

Argomenta ancora Brugnatelli: "Mentre all'estero aNobii ha subito la concorrenza di Goodreads, in Italia ha conservato una comunità di lettori molto forte. E i partner principali di Mondadori, anche nel nuovo contesto digitale, oltre agli autori devono restare proprio i lettori. aNobii ci aiuterà ad ascoltarli...".

Ma il fatto che un marchio come Mondadori venga d'ora in avanti associato ad aNobii non comporta anche dei rischi? E in che modo Segrate "sfrutterà" il social network fondato da Greg Sung? Farà pubblicità ai libri dei propri marchi? "No di certo", ci interrompe Edoardo Brugnatelli. "Al contrario, rispetteremo la comunità di aNobii, e condivideremo con gli iscritti eventuali modifiche alla struttura del sito, che non deve diventare un supermercato dei libri ma, al contrario, una sorta di 'bar sport' del libro, in cui discutere di romanzi e letteratura, anche in modo creativo".

Chiudiamo con una domanda che a Brugnatelli viene posta periodicamente, sin dal lancio di Scrivo.me: cosa ci guadagna Mondadori a investire in un social network sui libri? "Tra fare beneficenza - e non si tratta certo del nostro caso - e sfruttare uno spazio online esclusivamente per fini economici - esistono tante sfumature diverse... Al primo gruppo librario italiano aNobii interessa perché la sua comunità ama i libri e gli scrittori, ed è una comunità che interagisce".

 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
edoardo brugnatelliscrivo.memondadorianobiimondadori anobii
in evidenza
"Un film che rimarrà nella storia" Ennio , intervista al produttore

Esclusiva/ Parla Gianni Russo

"Un film che rimarrà nella storia"
Ennio, intervista al produttore

i più visti
in vetrina
Rihanna sensuale: body rosso in vista di San Valentino per la felicità di...

Rihanna sensuale: body rosso in vista di San Valentino per la felicità di...


casa, immobiliare
motori
Volkswagen e Bosch insieme per industrializzare la produzione delle batteria

Volkswagen e Bosch insieme per industrializzare la produzione delle batteria


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.