A- A+
Libri & Editori
Carofiglio e il ritorno dell'avvocato Guerrieri. Ma con Stile Libero... Parla lo scrittore più conteso
IL RETROSCENA/ In autunno il giallo di Faletti con Einaudi Stile Libero (pubblicato il 12 maggio 2014)
 

di Antonio Prudenzano
su Twitter: @PrudenzanoAnton

 

L'editoria libraria è in crisi e, di conseguenza, a risentirne sono anche gli anticipi degli scrittori. Non sempre, però... I pochi "big" italiani in grado di garantire ottime vendite anche in tempi di costante segno meno per il mercato sono, infatti, sempre più contesi. E', ad esempio, il caso di Gianrico Carofiglio, che dopo gli esordi con Sellerio (il suo debutto è datato 2002, con “Testimone inconsapevole”), ha pubblicato numerosi titoli di successo con Rizzoli, sia nel campo della narrativa sia della saggistica: da “La manomissione delle parole” (2010) a “Il silenzio dell'onda” (2011), senza dimenticare i casi più recenti de “Il bordo vertiginoso delle cose” (2013) e “La casa nel bosco” (scritto con il fratello Francesco e uscito poche settimane fa).

Nel mezzo, Carofiglio ha pubblicato con Einaudi Stile Libero “Cocaina”, libro collettivo che l’anno scorso ha visto protagonisti anche Massimo Carlotto e Giancarlo De Cataldo.

In questa lunga ma necessaria premessa va anche ricordato che finora Carofiglio non aveva chiuso i rapporti con la palermitana Sellerio, a cui aveva destinato i romanzi con protagonista l’avvocato Guido Guerrieri, amatissimo dal grande pubblico. La novità è che non sarà più Sellerio a pubblicare la prossima avventura di Guerrieri. E a farlo non sarà neppure la Rizzoli, che ovviamente ci sperava...

A novembre (in tempo per le vendite natalizie...)  uscirà per la collana Stile Libero di Einaudi (guidata dall'accoppiata Cesari-Repetti) "Le regole dell'equilibrio", che segnerà l'atteso ritorno di Guerrieri a quattro anni da "Le perfezioni provvisorie". E non è finita: già a giugno i lettori di Carofiglio potranno fare la conoscenza di un suo nuovo personaggio, il maresciallo Pietro Fenoglio, protagonista del giallo breve "Una mutevole verità", anche questo in uscita per Einaudi Stile Libero.

CAROFIGLIO AD AFFARITALIANI.IT - "Ho il privilegio di scrivere e pubblicare le storie che mi va di scrivere e pubblicare", spiega ad Affaritaliani.it Carofiglio, che ha atteso quasi cinque anni prima di tornare al suo personaggio più noto per sottrarsi "al rischio di scrivere un libro all'anno su Guerrieri. Ciò, a mio avviso, avrebbe 'ucciso' un personaggio a cui tengo molto". Argomenta l'autore: "Quella che viene definita 'la serie di Guerrieri', per me in realtà è un macro-romanzo aperto, di cui ogni libro costituisce un capitolo".

Quanto all'addio alla Sellerio, Gianrico Carofiglio ci tiene a precisare che "con l'editore ci siamo salutati con amicizia, più che serenamente. L'affetto reciproco resta immutato. Avevamo punti di vista diversi su alcuni aspetti. Da qui la mia decisione di pubblicare Le regole dell'equilibrio con Einaudi Stile Libero, un altro grande editore". Tra l'altro, Carofiglio preferisce non parlare di addio alla Sellerio: "Non mi sento di escludere che in futuro si possa tornare a lavorare insieme...".  Stesso discorso vale per Rizzoli: "Abbiamo discusso a lungo, in amicizia. Il rapporto di stima resta immutato". Ci resta un'ultima curiosità: il nuovo personaggio, il maresciallo Pietro Fenoglio, tornerà anche in altri romanzi? "Me lo hanno già chiesto in parecchi. Per ora posso solo dire che mi sta molto simpatico...". Di certo, non a tanti autori italiani capita di essere così contesi...

Iscriviti alla newsletter
Tags:
einaudi stile liberogianrico carofiglioavvocato guerrierieinaudicarofiglio gialliselleriorizzoli
in evidenza
Manchester United-Atalanta dove vederla: le news

Champions show

Manchester United-Atalanta dove vederla: le news

i più visti
in vetrina
Dati audiweb, Affaritaliani cresce ancora: ad agosto exploit del 40%

Dati audiweb, Affaritaliani cresce ancora: ad agosto exploit del 40%


casa, immobiliare
motori
nuovo Honda HR-V, rigorosamente ibrido

nuovo Honda HR-V, rigorosamente ibrido


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.