A- A+
Libri & Editori
L'assessore Del Corno: "Una Casa per la narrativa italiana contemporanea a Milano..."

di Antonio Prudenzano
su Twitter: @PrudenzanoAnton

Dopo la chiamata a raccolta da parte di Giovanni Bazoli per il recupero di Casa Manzoni, sempre sul Corriere della Sera, ieri, l’assessore alla Cultura del comune di Milano Filippo Del Corno ha raccolto l'appello del banchiere, proponendo di  affiancare agli spazi museali una serie di laboratori "per fare di Casa Manzoni una casa per la narrativa italiana contemporanea". Su questo dettaglio, però, non ha aggiunto ulteriori dettagli. Ecco perché Affaritaliani.it stamattina ha chiesto all'assessore di approfondire la sua proposta.

Milano, capitale dell'editoria libraria, infatti, pur avendo lanciato con successo un evento dedicato ai libri come "Bookcity", non ha uno spazio pubblico in cui tutto l'anno i libri e gli autori siano protagonisti: "E' così", ci conferma Filippo Del Corno. "Ed ecco perché ho lanciato l'idea di dar vita a una Casa della narrativa. Bazoli, tra l'altro, non auspica solo un restauro di un luogo simbolo della cultura milanese e italiana, ma anche una riflessione sul futuro di Casa Manzoni. Per la letteratura italiana I Promessi Sposi rappresentano un momento fondativo. Perché, quindi, non dedicare la casa che fu dello scrittore al presente e al futuro del romanzo italiano?"

CasaManzoni
 

 

Chiediamo all'assessore se a questo punto si aspetta proposte da parte degli editori (va ricordato che "Bookcity" è un'iniziativa nata - al tempo dell'assessorato di Stefano Boeri -, proprio su sollecitazione dei grandi gruppi editoriali): "No, questa volta credo che le idee e le sollecitazioni debbano venire dagli scrittori. Non per escludere gli editori, ma perché l'idea che ho in mente è quella di aprire uno spazio dedicato tutto l'anno ai narratori, che dovranno essere i protagonisti assoluti di questa nuova Casa".

Ricordiamo a Del Corno che già nell'estate 2011 (quindi prima che l'idea di "Bookcity" diventasse realtà), in un'intervista a Repubblica lo scrittore Antonio Scurati aveva auspicato l'apertura di "una Casa della letteratura, dove gli scrittori possano smetterla di chiedere solo fondi a sostegno della cultura, per cominciare a dare, alla città". Scurati, tra l'altro, fino al 2012 per cinque anni, insieme al collega Alessando Bertante, ha organizzato a Milano il festival "Officina Italia"... "Ecco, quella proposta di Scurati e Bertante può rappresentare un punto di partenza per l'idea di Casa della narrativa italiana che ho in mente, anche perché nei mesi scorsi con i due scrittori che lei ha citato ho avuto modo di riparlare di quella loro proposta".

Staremo a vedere se il progetto andrà avanti  (magari proprio con Scurati e Bertante...) e se Casa Manzoni diventerà davvero il laboratorio della nuova narrativa italiana...

Tags:
filippo del cornomilanonarrativa italiana contemporaneacasa manzonimanzonialessandro bertanteantonio scurati
in evidenza
Carolina Stramare va in gol L'ex Miss Italia sfida Diletta

Calcio e tv... bollente

Carolina Stramare va in gol
L'ex Miss Italia sfida Diletta

i più visti
in vetrina
Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità

Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità


casa, immobiliare
motori
Renault: restyling per Megane berlina ora disponibile anche Plug-in Hybrid

Renault: restyling per Megane berlina ora disponibile anche Plug-in Hybrid


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.