A- A+
Libri & Editori
Nel 2013 il mercato librario ha perso il 6,2%

E’ ancora segno meno per il mondo del libro, che chiude il 2013 con un -6,2% a valore nei canali trade (librerie, librerie online, grande distribuzione) e un – 2,3% a copie. Gli italiani hanno acquistato l’anno scorso 2,3 milioni di libri in meno. E’ solo un primo indicatore dell’indagine Nielsen che sarà presentata venerdì 9 maggio alle 10.30 nell’ambito del convegno Cosa tiene accese le stelle? Editori e lettori dopo tre anni di segni meno, in programma nella Sala Blu del Salone internazionale del libro di Torino. Un momento di riflessione organizzato dall’Associazione Italiana Editori (AIE), in collaborazione con il Salone, per fotografare il mondo del libro nel 2013 e nel primo trimestre del 2014.

Il momento difficile continua, anche se il mondo del libro non si esaurisce nei segni meno. Esiste infatti un altro scenario: cresce il mercato degli e-book in termini di titoli disponibili (40mila nel solo 2013) e di quota di mercato (tra il 2,7% e il 3,0% riferita ai canali trade 2013). La filiera si rinnova nei prodotti e si internazionalizza; accoglie le opportunità che il digitale le offre, nei processi e nei prodotti. Percorre (da sola) nuove strade per la promozione della lettura e per allargare il mercato (o semplicemente per cercare di far sì che quel mercato non si restringa ulteriormente).  Le librerie esplorano nuove formule (l’integrazione con il food ne è un esempio) per rispondere a un cliente che integra librerie fisiche con store on-line, letture di pagine con letture di pixel.

Sono tutti tasselli del cambiamento che, insieme, tra segni meno esegni più, evidenziano una sola sfida: identificare cosa rende l’editore distintivo, unico e insostituibile.

Ne ragioneranno, introdotti dai saluti del presidente di AIE Marco Polillo e del direttore editoriale del Salone Ernesto Ferrero e moderati da Giovanni Peresson (ufficio studi AIE), Laura Donnini(Rcs Libri), Monica Manzotti (Nielsen), Antonio Monaco (Edizioni Sonda), Vincenzo Russi (Chief Digital Officer del gruppo Messaggerie Italiane).

Aie
 
Tags:
mercato librariolibrisalone di torinoaienielsen
in evidenza
Peggior partenza dal 1961-62 Col Milan Allegri sbaglia i cambi

Disastro Juventus

Peggior partenza dal 1961-62
Col Milan Allegri sbaglia i cambi

i più visti
in vetrina
SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico

SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico


casa, immobiliare
motori
Dacia: nuovo restyling per un Duster che va sempre più...SUV

Dacia: nuovo restyling per un Duster che va sempre più...SUV


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.