A- A+
Libri & Editori
Premio Strega, anche quest'anno le polemiche non mancano...

SU AFFARITALIANI.IT IL DIBATTITO SUL FUTURO DEL PREMIO STREGA

La proposta di Neri Pozza: "Allo Strega un unico candidato di qualità a nome degli editori indipendenti" - L'intervista a Giuseppe Russo pubblicata il 12 giugno 2014

"Editori indipendenti, vincere lo Strega si può...". La proposta di Neri Pozza apre il dibattito - L'intervento di Francesco Durante, scrittore, critico letterario e Amico della domenica, pubblicato il 13 giugno 2014

Dopo aver fatto discutere nei giorni scorsi con la pubblicazione (sul sito Satisfiction) di un pezzo di Pippo Russo dedicato a quello che è stato definito "l'autoplagio" di Antonio Scurati (in cinquina al premio Strega 2014), il critico letterario Gian Paolo Serino torna a polemizzare con il premio. E lo fa in un lungo articolo dedicato al favorito di quest'anno, Francesco Piccolo, pubblicato dal nuovo quotidiano “Il Garantista”, diretto da Piero Sansonetti e in edicola da oggi.

Serino, tra l'altro, nel pezzo ricorda che Gabriella D’Angelo (moglie di Piccolo, ndr) ha lavorato per la Fondazione Bellonci, che dirige lo Strega. La notizia aveva già fatto discutere nei mesi scorsi. Il direttore della Fondazione Stefano Petrocchi, il 28 marzo scorso sul blog Minimaetmoralia.it aveva risposto così al commento di una lettrice: "Gabriella D’Angelo ha collaborato con la Fondazione Bellonci fino alla primavera 2013. Era incaricata di seguire un progetto di incontri con l’autore al teatro Palladium (seguitissimo dai ragazzi della scuole romane) e la presentazione dei candidati al premio Strega a Benevento. Vorrei poter aggiungere che ci siamo privati per tempo del suo valido contributo in vista della partecipazione di Francesco Piccolo allo Strega. Non è così: il problema non si è posto neppure trovandoci nella circostanza di dover ridurre sia lo staff sia le nostre attività di promozione della lettura (quel progetto non è stato ripetuto nel 2014, forse ha seguito le vicende dei finanziamenti pubblici della fondazione cui faccio riferimento anche nella lettera a Raimo). In ogni caso, Gabriella ha collaborato con noi fin dal 2002, dunque anche al tempo della prima candidatura allo Strega di Piccolo (2004), nessuno all’epoca ebbe nulla da obiettare".

Nel suo articolo Serino ricorda anche che in autunno lo stesso Petrocchi pubblicherà con Mondadori "un libro di storia" sullo Strega. Il testo in questione, "La polveriera" (in realtà un vero e proprio romanzo dedicato al premio), inevitabilmente finirà per far discutere...

Nonostante le novità introdotte nel regolamento, anche quest'anno, dunque, intorno allo Strega le polemiche (per fortuna o purtruppo, per dirla alla Gaber...) non mancano. Il vincitore si conoscerà giovedì 3 luglio, al termine della notte romana di Villa Giulia... Sarà davvero quello "annunciato" da ormai più di un anno (ricordiamo che Affaritaliani.it, per primo, il 7 marzo di un anno fa, scrisse della probabile candidatura di Piccolo, ndr)?

Iscriviti alla newsletter
Tags:
premio strega 2014
in evidenza
CDP, ospitato FiCS a Roma Gorno Tempini: “Agire come sistema unico”

Corporate - Il giornale delle imprese

CDP, ospitato FiCS a Roma
Gorno Tempini: “Agire come sistema unico”

i più visti
in vetrina
Ferrovie dello Stato, al via un nuovo modello per cantieri più sostenibili

Ferrovie dello Stato, al via un nuovo modello per cantieri più sostenibili


casa, immobiliare
motori
Look più sportivo e AMG Line di serie per la nuova Mercedes CLS

Look più sportivo e AMG Line di serie per la nuova Mercedes CLS


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.