A- A+
Malattie rare
Sport&Emofilia: alleanza possibile secondo Buzzi e Solimeno

L'emofilia colpisce in Italia oltre 4000 persone, ma negli ultimi anni la possibilità per i pazianti di praticare attività sportiva è divenuta una concreta realtà. Con le cure adatte e seguiti dagli specialisti, i pazienti possono svolgere attività fisica e rientrare appieno nel contesto sociale in particolare quando in età giovane.

Un paziente di 45 anni si sta allenando per percorrere a Novembre la maratona di New York

Ne abbiamo parlato con Andrea Buzzi presidente della Fondazione Paracelso e con Luigi Solimeno direttore del reparto di traumatologia del Policlinico di Milano che sono venuti nella redazione di Affaritaliani.it per la diretta streaming "Coffee Break in diretta con"

Tra gli argomenti il rapporto dei pazienti con l'Emofilia e l'attività fisica oggi possibile e impensabile solo un decennio fa,  il lavoro della Fondazione Paracelso che pone al centro della propria azione la persona e i suoi familiari.

Le cure oggi possibili come ha speigato Solimeno e il rapporto medico-paziente che in casi di patologie come questa deve andare al di là della mera analisi clinica.

La Fondazione Paracelso nasce nel 2004 con la costituzione di un Fondo di solidarietà a favore degli emofilici che negli anni '80 avevano contratto l'HIV attraverso i farmaci necessari alla loro cura. All'iniziativa hanno aderito centinaia di persone, diretti interessati e familiari di quanti nel frattempo sono deceduti.
Fondazione Paracelso è dedicata a tutti coloro che hanno creduto al progetto e a questa idea di solidarietà.
Voluta dai pazienti per i pazienti, è una cerniera fra mondo clinico e mondo sociale, nella consapevolezza che per il benessere della persona non è sufficiente curare la malattia. 
Il programma di assistenza riproduttiva per coppie sierodiscordanti e il lavoro che svolgiamo in collaborazione con l'équipe di chirurgia ortopedica presso il Policlinico di Milano sono l'applicazione pratica di questo concetto.
Fondazione Paracelso elabora, finanzia, sostiene e attua progetti scientifici e sociali per l'emofilia e i deficit ereditari della coagulazione.
Conduce programmi di aiuti umanitari all'estero e in Italia, in coerenza con i propri valori etici e la propria missione sociale, riconoscendone l'importanza al fine di aumentare la conoscenza della patologia presso l'opinione pubblica.

GUARDA LA VIDEOINTERVISTA INTEGRALE CON BUZZI E SOLIMENO

 

 

Tags:
sport-emofilia-paracelso

i più visti

casa, immobiliare
motori
MÓ eScooter 125, il primo scooter completamente elettrico di Seat

MÓ eScooter 125, il primo scooter completamente elettrico di Seat


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.