A- A+
MediaTech
AgCom: annus horribilis per le tlc. Giornali ko, Rai sorpassa Mediaset

Nuovo calo del fatturato del settore comunicazione in Italia nel 2013: secondo la Relazione annuale dell'Autorità' per le garanzie nelle comunicazioni, il macrosettore che comprende Tlc, Radio e Tv, Servizi postali e Editoria e Internet, il cui valore e' stimato in 56,1 miliardi di euro nel nostro Paese, ha perso in termini di fatturato 5,4 miliardi di euro, facendo registrare un calo del 9% rispetto al 2012.

Nel dettaglio l'Agcom sottolinea che il settore delle Tlc e' calato dell 11%, quello dei servizi media del 7%, mentre i servizi postali sono scesi del 2%. Il fatturato lordo del settore, secondo l'autorità', e' sceso nel 2013 sotto il 4% del Pil. Secondo l'Agcom si tratta comunque di un calo che risente dell'andamento macroeconomico e della contrazione complessiva della spesa delle famiglie anche se la stessa Autorita' sottolinea che la frenata del fatturato e' relativamente più' contenuta rispetto al 2012 sul 2011.

L'Agcom aggiunge che "prosegue la riduzione dei prezzi delle comunicazioni e negli ultimi anni, a fronte della crescita dei prezzi al consumo, si e' registrata una diminuzione dei prezzi dei servizi telefonici

Anche gli investimenti nel settore sono in calo nel 2013, ma con una previsione di ripresa nel 2014. Secondo l'autorità gli investimenti "complessivi nel settore diminuiscono del 5% nel 2013". Per il 2014 "e' attesa una ripresa degli investimenti per la realizzazione dei piani a banda larga e ultra larga degli operatori". Nel dettaglio, si legge nella Relazione, gli investimenti sulla rete fissa sono calati l'anno scorso dello 0,7%, mentre molto più' consistente e' la frenata degli investimenti sulla rete mobile che sono scesi del 9,8%. In totale il calo e' stato del 5,4%.

Editoria, tutti media in perdita, fatturato quotidiani -7% - Tutti i settori dei media (on line, editoria, radio e tv) "risultano in perdita nel 2013 rispetto al 2012". Secondo i dati dell'autorita' in particolare, prosegue inesorabile la crisi dell'editoria tradizionale: il fatturato dei quotidiani ha registrato tra il 2012 e il 2013, un calo del 7%. Le copie vendute sono calate dello 0,48% (il dato include sia le copie cartacee che quelle digitali), la pubblicita' e' calata del 13,17%. Ancora piu' netta la contrazione del fatturato dei periodici: il settore ha perso il 17% nell'ultimo anno. Quanto al settore televisivo, si legge nella relazione, "continua a essere caratterizzato da un andamento economico negativo con riferimento sia alla tv gratuita (-6%) sia alla pay tv (-2%)". Per il settore tv anche l'anno scorso la pubblicità' e' stata la principale fonte di finanziamento, con il 41% di risorse, ma "e' ormai incalzata dai ricavi da abbonanti e servizi di pay tv che valgono il 37% degli introiti complessivi". Anche nel settore radiofonico il canone rappresenta l'unica fonte di ricavo in aumento, segnala l'Agcom.

Tv: Sky prima per ricavi, sorpasso Rai su Mediaset - Sky e' la prima tv in Italia in termini di ricavi a 2,60 mld. Lo rileva la Relazione annuale dell'Agcom da cui emerge che la Rai ha effettuato il sorpasso su Mediaset. Secondo l'Autorita', 21st Century Fox-Sky Italia si conferma il primo operatore con 2,6 miliardi (in calo del 3,5% sul 2012), segue la Rai con 2,3 miliardi (in calo dell'1,6%). Ultima Mediaset che con 2,2 miliardi registra un calo dell'8% rispetto al 2012.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
agcomtlcskymediasetgiornalieditoria
in evidenza
La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

Corporate - Il giornale delle imprese

La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

i più visti
in vetrina
Luce e Gas, passaggio al Mercato Libero. Abbassalebollette fa chiarezza

Luce e Gas, passaggio al Mercato Libero. Abbassalebollette fa chiarezza


casa, immobiliare
motori
CUPRA Born: il suono della natura per farsi sentire

CUPRA Born: il suono della natura per farsi sentire


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.