A- A+
MediaTech

 

 

Paolo Ainio BanzaiPaolo Ainio

Il Post passa sotto il controllo di Banzai e Paolo Ainio (numero uno di Banzai) diventa presidente del cda al posto del fondatore Luca Sofri, che resta consigliere.

Dietro l'acquisizione, i conti in rosso del sito che dal 2010 ha accumulato perdite per un milione di euro a fronte di ricavi non brillanti (247mila euro lo scorso anno).

Nel 2011 Il Post aveva chiuso con una perdita di 360mila euro (131 mila euro il fatturato e 237mila i costi del personale) e nel 2012 il rosso era stato ancora peggiore: 480mila euro (247mila euro il fatturato e 241mila euro il personale).

A quel punto i soci avevano deciso per un aumento di capitale da 50mila euro (con sovrapprezzo di 950mila) proprio per permettere l'ingresso di nuovi soci.

E così è stato. Banzai ha aumentato la sua quota da nominali 14.842 euro a 49.842 euro, salendo al 30,53% del capitale del sito e diventando azionista di maggioranza.

Dietro di lui Kme e View different Inc con circa il 24% ciascuno, Giorgio Gori con il 10,9% e Sofri con l'8%.

L'assemblea ordinaria ha deciso di risanare le perdite accumulate "mediante l'uso della riserva sovrapprezzo".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
paolo ainioluca sofribanzaiil post
in evidenza
CDP, ospitato FiCS a Roma Gorno Tempini: “Agire come sistema unico”

Corporate - Il giornale delle imprese

CDP, ospitato FiCS a Roma
Gorno Tempini: “Agire come sistema unico”

i più visti
in vetrina
Ferrovie dello Stato, al via un nuovo modello per cantieri più sostenibili

Ferrovie dello Stato, al via un nuovo modello per cantieri più sostenibili


casa, immobiliare
motori
Look più sportivo e AMG Line di serie per la nuova Mercedes CLS

Look più sportivo e AMG Line di serie per la nuova Mercedes CLS


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.