A- A+
MediaTech

Appelli e messaggi su tv, radio e affissioni non bastano a frenare il fenomeno dell'alcolismo. Così il governo scozzese ha deciso di accompagnare la sua campagna "Drink smarter" contro l'abuso di alcol con un'app che mostra come bere troppo ci può rovinare fisicamente. Disponibile per ora solo per Android (ma arriverà presto anche per iPhone), l'application Drinking Mirror è semplice da usare: basta caricare una propria foto e inserire le proprie abitudini in fatto di drink. L'immagine sarà elaborata mostrando come si trasformerà il proprio volto nei prossimi dieci anni continuando a bere ai ritmi attuali.

drinking mirror app

L'app ovviamente funziona sia per gli uomini che per le donne, anche se una portavoce del governo scozzese ammette che sia rivolta soprattutto alle utenti di sesso femminile, facendo leva sulla maggiore attenzione di queste ultime per il proprio aspetto fisico. Sebbene infatti gli uomini bevano mediamente più delle donne, è pur vero che i decessi causati dall'abusi di alcolici fra le scozzesi di età compresa fra i 30 e i 44 anni sono raddoppiati negli ultimi vent'anni: solo nel 2010 si sono registrati una settantina di casi.

Tags:
appberealcolismoscozia

i più visti

casa, immobiliare
motori
Nuova Dacia Jogger, la familiare sette posti

Nuova Dacia Jogger, la familiare sette posti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.