A- A+
MediaTech

Il crollo del titolo dell Apple, che ha perso dalla presentazione dei risultati della trimestrale mercoledi' quasi il 15%, le ha fatto perdere il primato di societa' piu' capitalizzata a Wall Street. Primato conquistato un anno fa ed oggi restituito al colosso petrolifero Exxon Mobil. L'azione di Cupertino ha toccato quota 441,31 pari ad un controvalore di 416 miliardi di dollari, (quasi 300 in meno dai 705 miliardi toccati il 21 settembre scorso), mentre il titolo Exxon Mobil, stabile a 91,33 dollari ha portato la capitalizzazione a 416,5 miliardi di dollari.

Apple ha perso in terzo del suo valore di capitalizzazione in 4 mesi e si e' fatta superare da Exxon come l'azienda piu' ricca del mondo, Facebook, dopo il flop dell'Ipo, non si e' piu' ripresa, Intel e Microsoft, fanno fatica a tenere il passo degli smartphome e dei tablet. Twitter invece vola. Nata nel 2006, e' diventata popolarissima grazie alla facilita' e alla brevita' dei suoi sms: 140 caratteri, non uno di piu'. E' un'istantanea online e dunque una specie di misuratore immediato della popolarita' di qualcosa. Per questo piace tanto ai politici come Barack Obama e alle star del media system. Basta un telefonino, un sms e Twitter crea subito l'evento, grazie all'instaneita' con cui la sua rete di utenti si connette. Ora vale intorno ai 10 miliardi di dollari circa, nonostante non fatturi neanche un miliardo di dollari e conti circa 100 milioni di utenti, un decimo di Facebook, ma piu' 'pesanti' grazie alla leggerezza del mezzo.

CUPERTINO SCOPRE MINORI FORNITORE CINA E CANCELLA CONTRATTO
Apple continua a fare pulizia tra i suoi fornitori che non rispettano gli standard lavorativi di Cupertino. Nel suo ultimo rapporto interno, 'Apple Supplier Responsability 2013', la societa' ha individuato 106 casi di minori di 18 anni che lavorano in 11 fabbriche tra circa 400 fornitori sparsi in tutto il mondo. Il caso piu' grave riguarda 74 dipendenti sotto i 16 anni scoperti a lavorare, "in flagrante violazione - si legge nel rapporto di Cupertino - del nostro Codice di Condotta", per un fornitore cinese.

Si tratta della 'Guagdong Real Faith Pingzhou Electronics Co.', che peraltro produce un "circuito standard impiegato anche da altre societa'". Apple ha quindi "posto fine ad ogni relazione d'affari", con la societa' e ha denunciato il fatto alle autorita' cinesi. Apple vieta ai suoi fornitori di impiegare lavoratori sotto i 15 anni o sotto il limite legale imposto nei singoli Paesi, che in Cina e' di 16 anni.

Tags:
applecrollotitolo

i più visti

casa, immobiliare
motori
Mercedes e Luminar insieme per accelerare sulla guida autonoma

Mercedes e Luminar insieme per accelerare sulla guida autonoma


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.