A- A+
MediaTech
Apple e Facebook, conti col botto. Merito dell'iPhone e del mobile

Apple con il turbo grazie all'iPhone. Nel secondo trimestre fiscale i ricavi del colosso di Cupertino hanno battuto le attese raggiungendo quota 45,5 miliardi. Gli utili sono risultati pari a 10,2 miliardi.

Le vendite di iPhone hanno raggiunto quota 43,72 milioni, ben oltre le stime di Wall Street. Le vendite di Iphone erano attese a 38,19 milioni di unita' contro 37,43 milioni nel secondo trimestre del 2013.  Il margine lordo e' stato del 39,3 percento, rispetto al 37,5 percento registrato nello stesso trimestre di un anno fa. Le vendite internazionali hanno rappresentato il 66 percento del fatturato trimestrale.

"Abbiamo generato 13,5 miliardi in cash flow dalle operation e abbiamo restituito quasi 21 miliardi di dollari in cash agli azionisti attraverso i dividendi e riacquisti azionari nel corso del trimestre di marzo," ha sottolineato Peter Oppenheimer, CFO uscente di Apple. "Questo - ha aggiunto - porta i pagamenti totali effettuati nell'ambito del nostro programma di ritorno del capitale a 66 miliardi di dollari."

"Siamo molto orgogliosi dei nostri risultati trimestrali, in modo particolare delle forti vendite iPhone e del fatturato record derivante dai servizi", ha detto soddisfatto il Ceo Tim Cook,

Per i terzo trimestre Apple stima un fatturato tra i 36 miliardi di dollari e i 38 miliardi di dollari, un margine lordo fra il 37 percento e il 38 percento spese operative fra i 4,4 miliardi di dollari e i 4,5 miliardi di dollari e altre entrate/(spese) di 200 milioni di dollari. "Non vediamo davvero l'ora di introdurre ulteriori nuovi prodotti e servizi - ha concluso Cook - che solo Apple potrebbe portare sul mercato".

La trimestrale migliore delle attese ha messo le ali ai titoli Apple in Borsa, nell'after hours, con guadagni superiori al 7%. Per Apple si e' trattato della miglior trimestrale non legata ad alcuna festivita'. La volata dei titoli ha riportato il valore di mercato della societa' guidata da Tim Cook sopra i 500 miliardi di dollari.

Stime superate anche per Facebook.  Sono saliti più del del previsto i ricavi del social network nel primo trimestre fiscale a 2,5 miliardi di dollari, in crescita del 72% rispetto ad un anno prima e contro i 2,36 miliardi attesi in media dagli analisti. A trainare il giro d'affari, il successo della raccolta pubblicitaria via mobile che ha rappresentato il 59% dei ricavi nel primo trimestre contro il 30% dello stesso periodo di un anno fa.

Nel trimestre, gli utili risultano pari a 642 milioni di dollari contro i 219 milioni nello stesso periodo di un anno fa. Facebook ha inoltre annunciato le dimissioni del direttore finanziario David Ebersman che lascera' la societa' a settembre. Sara' sostituito da David Wehner, attuale vice presidente per la corportate finance e il business planning. Il social network ha infine reso noto che gli utenti mensili hanno raggiunto quota 1,28 miliardi il 31 marzo, di cui 1,01 miliardi attraverso dispositivi mobili come smartphones e tablets

Iscriviti alla newsletter
Tags:
applefacebookiphoneborsa
in evidenza
"Un film che rimarrà nella storia" Ennio , intervista al produttore

Esclusiva/ Parla Gianni Russo

"Un film che rimarrà nella storia"
Ennio, intervista al produttore

i più visti
in vetrina
Rihanna sensuale: body rosso in vista di San Valentino per la felicità di...

Rihanna sensuale: body rosso in vista di San Valentino per la felicità di...


casa, immobiliare
motori
Volkswagen e Bosch insieme per industrializzare la produzione delle batteria

Volkswagen e Bosch insieme per industrializzare la produzione delle batteria


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.