A- A+
MediaTech

Apple si prepara a lanciare a giugno due nuovi iPhone (non è ancora chiaro se sarà il 6 o il 5S) e, novità assoluta, un più economico "iPhone Mini" da 250-300 euro, ma solo per i mercati emergenti, con un occhio particolare alal Cina. Ad avvalorare le indiscrezioni che circolano da settimane sono arrivate le dichiarazioni degli investitori. "Crediamo che Apple possa lanciare un iPhone di fascia alta a giugno anziché nel periodo tradizionale settembre-ottobre", ha sottolineato L'analista Michael Walkley di Conaccord Genuity in una lettera ai suoi clienti rilanciata da Bgr; "Crediamo inoltre che Apple possa commercializzare un iPhone di fascia minore orientato ai mercati più sensibili al prezzo, come Cina, America Latina ed Europa orientale dove vi è una forte domanda per un iPhone 3G a un prezzo più accessibile".

La notizia conferma l'abbandono da parte di Apple del ruolo di produttore "trend setter", in grado di anticipare e creare le nuove tendenze con la realizzazione di dispositivi innovativi, per assumere quello più conservativo di difesa del proprio business di fronte a una concorrenza sempre più agguerrita. La decisione di anticipare il lancio del nuovo iPhone da settembre a giugno sarebbe infatti dettata dalla necessità di non perdere ulteriore terreno da Samsung, che proprio in primavera dovrebbe lanciare l'atteso Galaxy S4, erede del Galaxy SIII che è oggi il più temibile concorrente del melafonino, mentre il debutto di un iPhone Mini (chissà cosa ne penserebbe Steve Jobs...) risponderebbe alla necessità di conquistare fette di un mercato dominato da dispositivi economici dotati del sistema oerativo Android di Google, ma anche di spingere i nuovi clienti verso iTunes, la piattaforma di distribuzione e vendita di applicazioni, musica e altri conetnuti digitali.

E infatti secondo Forbes, a spingere Tim Cook verso l'iPhone Mini, dopo il lancio dell'iPad Mini, sarebbe stato uno studio di Strategy Analytics, che prevede per il 2013 un aumento delle vendite per Samsung del 35%, con un'offerta diversificata di smartphone a varie fasce di prezzo. Secondo la ricerca, il colosso sudcoreano raggiungerà un 33% nel mercato degli smartphone, contro il 20-21% di Apple.

Per quanto riguarda l'iPhone 6 (o 5S), le indiscrezioni parlano di fotocamera da 12 megapixel, caricabatterie senza fili (come quello lanciato da Nokia per il suo Lumia 920 e quello che Samsung adotterà con ogni probabilità sul Galaxy S4) e rinnovato design con scocca di diversi colori, oltre ai soliti nero e bianco. Il nuovo smartphone Apple sarebbe già in fase di test, come riferisce il sito TheNextWeb, secondo il quale alcuni sviluppatori di app hanno visto comparire nei log delle loro applicazioni il codice "iPhone 6.1" con il nuovo sistema operativo iOS 7.

Tags:
appleiphoneiphone minisamsung

i più visti

casa, immobiliare
motori
Nuova Tiguan Allspace, aperti gli ordini del suv a sette posti

Nuova Tiguan Allspace, aperti gli ordini del suv a sette posti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.