A- A+
MediaTech
Australia, Facebook revoca il blocco alle news dopo l'accordo con il governo

Australia e Facebook hanno annunciato di aver trovato un accordo sul tema "news". La società di Mark Zuckerberg revocherà "nei prossimi giorni" il blocco delle pagine di news in Australia, dopo che il governo ha accettato di emendare la legge con cui intende richiedere ai giganti del web di pagare i media per la condivisione dei loro contenuti giornalistici. Il ministro delle Finanze, Josh Frydenberg e Facebook hanno annunciato di aver raggiunto un compromesso su aspetti chiave della legge, fortemente contrastata dalla società di Zuckerberg. "Come risultato di questi cambiamenti", ha riferito Will Easton, direttore generale di Facebook Australia, "possiamo ora lavorare a nostri investimenti futuri nel giornalismo di interesse pubblico e ripristinare le news su Facebook per gli australiani, nei prossimi giorni".  

Australia, trovato l'accordo con la società di Zuckerberg

Il social media si era attirato un coro di critiche internazionali, la settimana scorsa, per la decisione di bloccare la condivisione delle notizie per gli utenti australiani in protesta con il disegno di legge al vaglio nel Paese. Inavvertitamente, però, nella blacklist di Facebook erano finite anche pagine non di news ma di informazioni istituzionali, che informano su diversi temi: dalla lotta al cancro, ai servizi di emergenza in caso di disastri naturali.

Il social fondato di Zuckerberg si è subito fortemente opposto alla legislazione, temendo creasse un precedente internazionale che avrebbe potuto minacciare i suoi modelli di business. L'opposizione di Facebook era legata soprattutto alla norma con cui si voleva imporre negoziati con le società editrici e dava a un arbitro indipendente australiano il diritto di imporre un'intesa. Il premier australiano, Scott Morrison, aveva accusato Facebook di bullismo e aveva promesso che l'iniziativa legislativa sulle big tech non sarebbe caduta sarebbe andata avanti. 

Gli emendamenti dell'ultimo minuto al ddl - che il Parlamento dovrebbe approvare questa settimana - prevedono che Facebook e Google (altra società interessata dalla nuova legge) non saranno penalizzate se raggiungono, entro i prossimi due mesi, accordi con i media locali sul pagamento dei contenuti di attualità. "Siamo contenti di essere riusciti ad arrivare a un accordo col governo australiano e apprezziamo le discussioni costruttive che abbiamo avuto", ha spiegato Easton.

Commenti
    Tags:
    australia facebook blocco newsaustralia facebook blocco news accordoaustralia facebook accordo news
    Loading...
    Loading...
    in evidenza
    Hunziker: "Covid? Non ci dormivo Ma poi cercavo di far ridere"

    L'intervista di Affari. VIDEO

    Hunziker: "Covid? Non ci dormivo
    Ma poi cercavo di far ridere"

    i più visti
    in vetrina
    Meteo marzo impressionante! Tornano neve in pianura e gelo intenso

    Meteo marzo impressionante! Tornano neve in pianura e gelo intenso


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    La ripartenza sarà green, trainata dalla mobilita’ elettrica

    La ripartenza sarà green, trainata dalla mobilita’ elettrica


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.