Blog/ Paolo Attivissimo, giornalista informatico e blogger della prima ora: "Macché morta, la blogosfera compete con l'informazione ufficiale"

Sabato, 28 febbraio 2009 - 01:58:00

di Michele Bisceglia

Prima i fatti, poi le opinioni: i blogger hanno imparato a fare quello che i giornalisti hanno dimenticato del tutto, o quasi. Questo denota sì un'impronta di serietà dei primi, ma non garantisce comunque la piena attendibilità delle notizie che per mestiere dovrebbero assicurare i secondi. Insomma, la blogosfera sta raggiungendo un notevole livello di maturazione, che le permette di competere con i mezzi ufficiali di informazione.


Paolo Attivissimo
Ne è convinto Paolo Attivissimo, giornalista informatico, blogger della prima ora (e noto cacciatore di bufale con il suo Disinformatico): "E' difficile fare una valutazione generale dello stato di salute attuale dei blog. Il blog come sfogo personale non ha più senso, è solo un esercizio di vanità. Ma ormai molti applicano ai post strutture giornalistiche, hanno uno stile ben preciso e rispettano la deontologia".

"La separazione dei fatti dalle opinioni - prosegue Attivissimo - è  una cosa che non fanno più neanche i giornali cartacei. Questo dà ai blog una prima impronta di serietà, che non corrisponde per forza alla loro attendibilità. Infatti, sempre più spesso sono i giornali a saccheggiare la blogosfera, ormai divisa in due: amatori e professionisti".

Cosa differenzia allora questi due emisferi? "Un blog gestito da un singolo individuo o da un ristetto gruppo di persone - spiega Attivissimo - ha una reazione agli eventi veloce, genuina. Con gruppi più grossi il meccanismo è più lento, si crea una gerarchia da rispettare e a quel punto è una redazione vera e propria".

Accadrà quindi ai blog quello che è successo alle radio degli anni Settanta, grande libertà iniziale e poi selezione a favore delle strutture più ricche e professionali? "E' un paragone interessante, ma c'è una differenza fondamentale. Le frequenze radio sono una risorsa limitata, necessitano di una regolamentazione. I blog hanno invece a disposizione uno spazio infinito, l'unica vera risorsa sono gli occhi dei lettori".

Regole per i blog come per radio, giornali e tv? "Un intervento legislativo forte non è affatto necessario, anzi, sarebbe demenziale. E' il lettore che sceglie quale blog leggere - conclude Attivissimo - e imbrigliare internet come qualcuno pensa di fare è una follia, per essere educati".

0 mi piace, 0 non mi piace


Titoli Stato/ Collocati 6,5 mld Btp, tassi a minimi record
Riforme/ Guerini (Pd): verso elezione indiretta Senato
Alitalia/ Uilt, non arrivata lettera da Etihad
Riforme/ Renzi: se non si trova sintesi pronto a passo indietro
Milan/ Berlusconi: vendita club fantasia altrui
Mps/ Grillo: questa e' la mafia del capitalismo
Mps/ Grillo, facciamo casino per fare un po' di trasparenza
Berlusconi/ Vede foto Merkel e dice "Aridatece Kohl"
LEGGI TUTTE LE ULTIMISSIME

LA CASA PER TE

Trova la casa giusta per te su Casa.it
Trovala subito

Prestito

Finanziamento Agos Ducato: fai un preventivo on line
SCOPRI RATA

BIGLIETTI

Non puoi andare al concerto? Vendi su Bakeca.it il tuo biglietto
PUBBLICA ORA