A- A+
MediaTech

 

Cyber-ladri computer

Un gruppo di hacker, probabilmente cinesi, ha ripetutamente attaccato il sito del New York Times negli ultimi quattro mesi, violandone il sistema informatico e rubando numerose password. Secondo quanto ha riferito lo stesso quotidiano, gli attacchi sono iniziati nel periodo immediatamente successivo al 25 ottobre, giorno in cui il giornale ha pubblicato un articolo sulle indagini riguardanti il primo ministro Wen Jiabao e la fortuna fatta da alcuni suoi parenti.

Il New York Times ha fatto sapere di essere comunque riuscito a sventare la minaccia e di avere richiesto l'aiuto di esperti informatici per evitare nuovi attacchi. "Gli hacker cinesi hanno utilizzato metodi che i nostri consulenti hanno associato a quelli utilizzati dai militari cinesi, in passato, per penetrare nella rete del Times", ha riferito il quotidiano in base alle prove raccolte dai consulenti in sicurezza informatica ai quali si è rivolta la società editoriale.

Tuttavia il governo cinese rinvia le accuse al mittente: "Le autorità cinesi competenti hanno già stilato una chiara risposta alle accuse senza fondamento avanzate dal New York Times", ha detto il portavoce del ministro degli Esteri, Hong Lei.

Tags:
cinanew york timeshacker

i più visti

casa, immobiliare
motori
Mercedes partnership con Phi Beach

Mercedes partnership con Phi Beach


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.