A- A+
MediaTech

 

Per la prima FoxConn, il colosso cinese che assembla i prodotti della Apple, si prepara a eleggere i suoi rappresentanti sindacali. Lo rivela il Financial Times. Il gruppo di proprieta' taiwanese, le cui linee producono componentistica per Dell, Sony, Nokia e, soprattutto, per Apple (compresi gli iPhone e gli iPad), impiega in Cina 1,2 milioni di addetti.

Finora i lavoratori di FoxConn hanno risposto al management e alle autorita' locali e sono sempre stati controllati in modo molto rigido. L'introduzione di una rappresentanza sindacale assume percio' il segno di un'innovazione storica. L'azienda fa sapere che i delegati sindacali saranno giovani e non proverranno dal management. Le elezioni saranno segrete e si terranno ogni 5 anni.

Tra il 2009 e il 2010 FoxConn e' stata al centro delle cronache per un'ondata di suicidi che ha coinvolto i suoi operai e la Apple e' stata costretta a far svolgere un'inchiesta sulle condizioni di lavoro nelle sue fabbriche da un'associazione americana, la Fair Labur Association.

Tags:
cinafoxconnsindacatiapple

i più visti

casa, immobiliare
motori
Mustang Mach-E: Il primo SUV completamente elettrico di Ford

Mustang Mach-E: Il primo SUV completamente elettrico di Ford


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.