A- A+
MediaTech

 

steve ballmer windowsSteve Ballmer, Ceo di Microsoft

Microsoft investe due miliardi di dollari nel delisting da 24,4 miliardi di dollari di Dell. Un'operazione voluta dal fondatore Michael Dell per rilanciare quello che è oggi il terzo produttore mondiale di pc, in difficoltà per il calo del mercato mondiale del pc, contrattosi del 3,5% nel 2012.

"Microsoft - si legge in una nota del gruppo di Redmond - partecipa con un prestito di 2 miliardi di dollari al gruppo che ha proposto di riportare privato il capitale di Dell. Microsoft è impegnata a garantire il successo a lungo termine dell'intero ecosistema pc e intende investire pesantemente in modi diversi per costruire questo ecosistema per il futuro. Operiamo in un settore in continua evoluzione. Come sempre, continueremo a cercare opportunità per supportare i partner impegnati a innovare e sviluppare business per i loro device e servizi costruiti sulla piattaforma Microsoft”.

Agli azionisti Dell andranno 13,65 dollari per azione fra contanti e titoli Microsoft, contro gli 11 dollari della quotazione di Wall Street, comunque ben inferiore ai 40 dollari che il titolo valeva cinque anni fa, quando Dell era il primo produttore di pc.

Michael Dell, che detiene il 16% del capitale, resterà Ceo della compagnia. L'arrivo del colosso di Redmond e il delisting permetteranno di accelerare il processo di ristrutturazione di Dell con l'ingresso nel mercato della consulenza in ambito informatico, la stessa strada seguita da anni dalla (ex) concorrente IBM, che nel 2005 aveva venduto la divisione pc alla cinese Lenovo, e da Hewlett-Packard, attuale primo produttore di pc al mondo.

Tags:
dellmicrosoftpersonal computer

i più visti

casa, immobiliare
motori
Mustang Mach-E: Il primo SUV completamente elettrico di Ford

Mustang Mach-E: Il primo SUV completamente elettrico di Ford


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.