A- A+
MediaTech

Uno spot (provocatorio) ideato da Pasquale Diaferia e TP per promuovere sulle reti Rai la terza edizione del Premio Immagini Amiche, presieduto da Daniela Brancati: una galleria di donne che parlano con voci di uomini. Un invito alle donne a esprimersi, un'idea creativa contro la cultura dell’abuso.

Lo spot sottolinea con la metafora quanto la pubblicità viva sempre più di stereotipi creati da una cultura prevalentemente maschile. Infatti sono una casalinga al mercato, una pugile in allenamento e una sexissima modella di intimo ad esprimere una forte critica verso queste visioni. Alla fine le donne riprenderanno possesso della propria colonna sonora, con il claim: “Dai voce alla creatività socialmente responsabile”.

In linea con la Risoluzione del Parlamento Europeo del 3 settembre 2008 sull'impatto del marketing e della pubblicità nella parità fra donne e uomini, il Premio non intende solo valorizzare una comunicazione che vada al di là degli stereotipi, ma anche, ribadisce l’ex direttore del Tg3 Daniela Brancati, "incoraggiare la crescita di una nuova generazione di creativi ed una cultura di messaggi positivi e socialmente responsabili, attraverso l’espressione del giudizio popolare. Per questo mi preme ringraziare l’associazione TP, ed in particolare Pasquale Diaferia e il suo SpecialTeam dedicato al Premio, per la generosità con cui hanno sostenuto il progetto, dimostrando che la creatività è il vero antidoto alle stereotipità”.

“Ha lavorato un vero e proprio collettivo femminile, composto quasi esclusivamente da nate dopo il 1982”, spiega Diaferia; “Sono orgoglioso in particolare di due talenti coe Vicky Iovinella, Premio Pirella come migliore copy Under 30 nel 2012, e Annachiara Veronesi, art neodiplomata del Polimoda di Firenza.” Unico uomo della squadra, il regista e direttore della fotografia, l’esordiente Nicola Cerzosimo: “Anche per me è stata una bella occasione per rendere visibili a livello nazionale le mie capacità, visto che sono uscito da poco dallo IED di Roma”.

Lo spot, girato a Salerno, è in programmazione sulla Rai negli spazi della Presidenza del Consiglio dei Ministri, su richiesta delle istituzioni aderenti. Il premio è suddiviso in cinque sezioni: pubblicità televisiva, pubblicità stampa, affissioni, programmi televisivi e web. Le segnalazioni per un annuncio, uno spot, un sito web e una trasmissione televisiva “non lesive dell'immagine della donna" possono essere inviate fino al 31 gennaio attraverso la parte dedicata del sito www.premioimmaginiamiche.it. Questo voto popolare premierà il 1° marzo le comunicazioni che si saranno distinte per comportamenti positivi. Un altro premio arriverà dalla giuria tecnica, composta da esponenti delle istituzioni italiane ed europee, esperte di comunicazione e docenti universitarie, tra cui la vicepresidente di TP Tiziana Pittia.

Soddisfatto anche il presidente TP, Biagio Vanacore: “Dopo il convegno “Donna e Dignità” da noi organizzato alla Camera dei Deputati, l’associazione ribadisce la leadership culturale sui tema etico dell’abuso degli stereotipi di genere. Come sempre, abbiamo lavorato a favore della Buona Pubblicità. E questo spot sarebbe piaciuto molto al nostro Direttore Maurizio Rompani, recentemente scomparso, grande paladino dell’etica della comunicazione”.

Scheda Tecnica:
Agenzia Special Team
Direttore creativo: Pasquale Diaferia
Copy: Vincenza Iovinella
Art: Annachiara Veronesi
Produzione: Sigeta
Regia: Vincenzo Cerzosino
Musica. Pomp and Circumstance

Tags:
donnepubblicitàdiaferiabrancati

i più visti

casa, immobiliare
motori
Peugeot: la filosofia della guida elettrica

Peugeot: la filosofia della guida elettrica


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.