A- A+
MediaTech
Facebook, virus su smartphone e pc ruba dati sensibili

Dati sensibili a rischio su Facebook. Sul social sta circolando un nuovo virus che si diffonde tramite le bacheche degli utenti. A spiegare il suo funzionamento è stato l'Agente Lisa, alter ego Facebook della Polizia di Stato: "Vi ritrovate taggati in un video o in una foto da un vostro amico (si tratta quasi sempre di pornografia)", spiegano le forze dell'ordine. "Solo che il vostro amico non ne sa nulla e se, incuriositi, cliccate sul link, il vostro pc sarà infettato da un virus".

Cosa succede al nostro pc? "Si tratta di un programma malevolo che si insinua nel computer e tra i vari effetti può carpire anche i dati sensibili. Di può trasmettere da contatto a contatto, insinuandosi nella chat, quindi se chattate con un amico “infetto” potreste essere infettati anche voi".

Il rischio non si ferma al desktop: "Fate attenzione poi anche agli smartphone, perchè si può diffondere anche sui telefonini". A questo punto la domanda è: come difendersi? L'Agente Lisa consiglia: "Innanzitutto evitate di cliccare su link che vi sembrano strani (possibile che un mio amico mi tagghi in un video porno sulla mia bacheca?); installate un buon antivirus aggiornato; e usate il passaparola con i vostri contatti di Facebook. Una buona idea è quella di scrivere un post sulla vostra bacheca dicendo a tutti gli amici che non avete taggato nessuno su video o foto e di non aprire link inviati a vostro nome perché si tratta di un virus".

Tags:
facebookmalwarevirussocial

i più visti

casa, immobiliare
motori
Renault svela gli interni della nuova Austral

Renault svela gli interni della nuova Austral


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.