A- A+
MediaTech

 

facebook

Gli utenti di Facebook sono condannati a soffrire di invidia. Lo rivela uno studio promosso da Peter Buxmann dell'Universita' di Darmstadt e Hanna Krasnova dell'Universita' Humboldt a Berlino. La ricerca ha dimostrato che gli utenti di Facebook che raccolgono quotidianamente notizie sulla vita di amici e conoscenti on line provano una costante sensazione di invidia aumentata dal fatto che la maggioranza dei profili di Facebook e' costruita in modo da amplificare - e spesso fingere - la felicita' personale.

Lo studio, che sara' presentato all'undicesima conferenza internazionale Wirtschaftsinformatik (Information Systems) a febbraio a Lipsia, ha rilevato che Facebook scatena sentimenti di invidia e tutte le sensazioni dolorose connesse. In pratica, se un utente scrutando il profilo di un altro ne percepisce la felicita' - vera o falsa non conta - e' stimolato a offrire un'immagine di se' migliore e piu' positiva dal suo stesso profilo che diventera' cosi' a sua volta fonte di invidia per gli altri.

I ricercatori hanno inoltre dimostrato che gli utenti raramente ammettono di provare invidia ma tendono ad attribuirla ad altri utenti, e che c'e' una correlazione tra l'invidia provata su Facebook on line e la soddisfazione generale per la vita off line.

Tags:
facebookinvidiainfelicità
Loading...

i più visti

casa, immobiliare
motori
Alfa Romeo: Giulia e Stelvio Web Edition, pensate per l’e-commerce

Alfa Romeo: Giulia e Stelvio Web Edition, pensate per l’e-commerce


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.