A- A+
MediaTech

Con utili in caduta a -79% e ricavi a +40%, Facebook ha chiuso l'ultimo trimestre del 2012 con risultati migliori delle attese degli analisti. Il netto calo degli utili è stato causato dall'aumento di costi e spese, cresciuti dell'82% in un anno. Segnali positivi arrivano dalla telefonia mobile, i cui introiti sono alla base dell'aumento dei ricavi: per la prima volta in assoluto il numero di utenti attivi quotidianamente su smartphone ha superato quelli su pc.

Nei tre mesi terminati lo scorso 31 dicembre, il gruppo guidato da Mark Zuckerberg ha registrato utili per 64 milioni di dollari rispetto ai 302 dell'anno prima, l'utile per azione è sceso da 14 a 3 centesimi. I ricavi hanno raggiunto 1,59 miliardi di dollari: la telefonia mobile pesa per il 23%.

Fra le iniziative lanciate nel trimestre dal social network c'è la Facebook Card, una sorta di carta prepagata che l'utente può regalare agli amici preferiti per fare acquisti in alcuni negozi convenzionati, caricandola a piacimento. Un'iniziativa per ora limitata agli Stati Uniti.

Tags:
facebooksocial networkconti

i più visti

casa, immobiliare
motori
Audi rinnova la  partnership con Cortina per valorizzare l’ecosistema montano

Audi rinnova la  partnership con Cortina per valorizzare l’ecosistema montano


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.