A- A+
MediaTech

Le false credenze diffuse online resistono alle correzioni, anche quelle immediate. Lo conferma uno studio della Ohio State University che sara' presentato a febbraio durante la conferenza 2013 Proceedings of the Computer Supported Cooperative Work and Social Computing a Austin, Texas.

I ricercatori sostengono che le correzioni immediate a informazioni false (anche palesemente) potrebbero non essere efficaci a dissipare queste erronee credenze, soprattutto fra le persone gia' predisposte a credere alla versione mendace.

"Le correzioni hanno qualche effetto positivo se date in tempo reale, ma soprattutto fra quelle persone che erano gia' pronte a respingere quella falsa affermazione in ogni caso", ha spiegato R. Kelly Garret, che ha condotto lo studio. "Il problema della rettifica e' che alcune persone vogliono credere alla falsa notizia, e semplicemente dir loro che non e' corretta non li convince", aggiunge lo scienziato.

I risultati di questo studio mettono in dubbio la teoria secondo cui le persone che credono a false notizie abbiano solo bisogno di essere 'educate' a proposito della verita', per far loro cambiare idea. "La correzione degli errori di percezione e' un compito di persuasione molto piu' complesso", ha concluso Garret.

Tags:
internetnotizie

i più visti

casa, immobiliare
motori
Tokyo Auto Salon 2022: Toyota punta sul motorsport

Tokyo Auto Salon 2022: Toyota punta sul motorsport


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.