A- A+
MediaTech
Il Premiolino al giornalismo di qualità. Nasce la Fondazione Birra Moretti

Palazzo Marino, storica sede del Comune di Milano, ha ospitato la cerimonia di premiazione della 55esima edizione de Il Premiolino. Il gusto della sincerità, il premio giornalistico più antico d’Italia promosso da 10 anni da Birra Moretti.
Ancora una volta, come da tradizione, la storica Sala Alessi è stata il palcoscenico ideale per rendere omaggio alle migliori firme delle nostre redazioni e alle più apprezzate realtà editoriali. Nato a Milano nel 1960, il premio è destinato, come recita il regolamento: “alle espressioni del giornalismo scritto, radiofonico o televisivo che si siano particolarmente distinte per varietà e originalità dei contenuti, per pregi professionali e formali, e soprattutto per la volontà di testimoniare la realtà, impegno primario di ogni giornalista libero, non condizionato da qualsiasi influenza esterna”.

"Abbiamo depositato la richiesta di costituzione della Fondazione Birra Moretti. Sarà questo nuovo soggetto a sostenere il Premiolino dalla prossima edizione" ha annunciato Alfredo Pratolongo direttore comunicazione e relazioni istituzionali di Heineken Italia.

Prestigioso e ambito, Il Premiolino rappresenta un punto fermo assoluto nella storia del giornalismo italiano. Nel corso degli anni, edizione dopo edizione, se lo sono aggiudicato grandi firme come Indro Montanelli, Eugenio Scalfari e Giorgio Bocca, Sergio Zavoli, Pier Paolo Pasolini, Altiero Spinelli, ma anche tanti giovani e nomi meno noti, spesso al lavoro in piccole testate, segnalati per qualità morali e professionali.

Fra i premiati del recente passato anche S. Em. Cardinale Carlo Maria Martini che, negli ultimi anni della sua vita, dalle pagine del Corriere della Sera era riuscito ad aprire un dialogo introspettivo e spirituale con i lettori, rispondendo alle loro numerose lettere. Le sue risposte, profonde e mai scontate, gli fecero vincere Il Premiolino nel 2010. E quella fu la prima e unica volta che accettò un premio.

Presente il sindaco di milano Giuliano Pisapia che ha sottolineato il valore del giornalismo ricordando l'emozione personale di scrivere commenti sui processi di Tangentopoli su richiesta del grande Indro Montanelli

GUARDA LA VIDEOINTERVISTA A GIULIANO PISAPIA

 

Un menù d’eccezione caratterizza anche quest’anno la cena della serata di premiazione. A firmarlo è Davide Del Duca, astro nascente della cucina italiana, scoperto dalla Giuria dei super stellati dell’edizione 2014 del Premio Birra Moretti Grand Cru, la prima piattaforma di talent scouting della cucina italiana. Del Duca, in trasferta a Milano dall’Osteria Fernanda di Roma, accompagna gli ospiti della serata alla scoperta di un percorso di degustazione in abbinamento alle specialità della famiglia Birra Moretti. Il Premiolino, d’altro canto, nacque proprio intorno a un tavolo. Correva l’anno 1960 quando un gruppo di giornalisti milanesi ebbe l’idea di creare un premio - inizialmente a cadenza mensile - che desse lustro a un collega per un’inchiesta coraggiosa, uno scoop da prima pagina, una vignetta pungente, un titolo azzeccato… il tutto in un clima goliardico e conviviale durante le cene organizzate nel milanesissimo ristorante Bagutta.

La Storia – Nel 1960 un gruppo di giornalisti milanesi ha l’idea di creare un premio a cadenza mensile che dia lustro a un collega messosi in mostra per un’inchiesta coraggiosa, uno scoop da prima pagina, una vignetta pungente, un titolo azzeccato, il tutto in un clima goliardico e conviviale. La premiazione, infatti, vuole anche essere l’occasione per creare un momento di incontro. La cena al ristorante Bagutta diventa il collante ideale. Divenuto negli anni a cadenza annuale, ancora oggi Il Premiolino viene assegnato, edizione dopo edizione, a giornalisti della carta stampata, della radio, della televisione e dei new media distintisi per impegno professionale e per aver difeso la libertà di stampa da qualsiasi condizionamento. Il compito di selezionare i vincitori spetta a una Giuria che, da sempre, raccoglie nomi di assoluto rilievo del giornalismo italiano. È datato 2006 l’incontro fra Il Premiolino e Birra Moretti, che diventa il mecenate del Premio.

Il Premio Birra Moretti per la Diffusione della Cultura Alimentare - Dall’edizione 2009 Il Premiolino porta con sé un’importante novità: il Premio Birra Moretti per la Diffusione della Cultura Alimentare, destinato a quel giornalista che si è distinto sui temi connessi alla tradizione alimentare del nostro Paese e che si è dimostrato capace, attraverso i suoi articoli e i suoi servizi, di stimolare fra i lettori l’amore per la cucina, il piacere del mangiare sano, informato, corretto e, comunque, mai del tutto a caso.
La Giuria – Giulio Anselmi, Natalia Aspesi, Chiara Beria di Argentine (Presidente), Piero Colaprico (Vicepresidente), Francesco Conforti, Ferruccio de Bortoli, Milena Gabanelli, Giancarlo Galli, Enrico Gramigna, Enrico Mentana, Morando Morandini, Alfredo Pratolongo, Donata Righetti, Valeria Sacchi, Beppe Severgnini e Gian Antonio Stella.

Il PREMIO BIRRA MORETTI
PER LA DIFFUSIONE DELLA CULTURA ALIMENTARE

Il gusto della sincerità: così recita il sottotitolo de Il Premiolino. È proprio la sincerità, il denominatore comune che da 10 anni lega a doppio nodo, in qualità di mecenate, Birra Moretti a questo storico premio giornalistico.
Sincerità è sinonimo di genuinità, qualità e rispetto della tradizione. È un valore cui Birra Moretti tiene fede da sempre, da oltre 150 anni, tanto è lunga la sua storia. Birra Moretti è realmente una birra genuina, fatta ancora seguendo le regole tradizionali, utilizzando materie prime garantite e una particolare miscela di luppoli e malti pregiati che le donano un aroma unico.
A partire dal 2009, fra i riconoscimenti decretati dalla Giuria de Il Premiolino, è stato inserito anche il Premio Birra Moretti per la Diffusione della Cultura Alimentare, assegnato ogni anno a quel giornalista capace, attraverso i suoi articoli e i suoi servizi, di stimolare fra i lettori l’amore per la cucina, il piacere del mangiare sano, informato, corretto e, comunque, mai del tutto a caso.

Tags:
giornalismo-media-premiolino-vincitori

i più visti

casa, immobiliare
motori
Mercedes partnership con Phi Beach

Mercedes partnership con Phi Beach


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.