A- A+
MediaTech
I nuovi motori di ricerca: come funzionano siti per la comparazione di servizi
I siti di comparazione online: come funzionano e il loro futuro.

I nuovi motori di ricerca: come funzionano siti per la comparazione di servizi. Gli Info-commerce

Tutti noi ci saremo trovati almeno una volta nella posizione di dover ricercare la migliore polizza assicurativa per la nostra auto, il miglior mutuo per la nostra prima casa o un qualsiasi altro servizio comunemente utilizzato e fornito da decine e decine di imprese diverse. Molto probabilmente in questi casi, per una prima ricerca e per farci un’idea in generale, abbiamo optato per uno dei famosi siti di comparazione dei prezzi dei servizi e prodotti. Proprio questi siti sono sempre più utilizzati – anche grazie alla loro innegabile comodità – e sono diventati, nel vero senso della parola, dei nuovi motori di ricerca. Non rientrano nell’e-commerce vero e proprio anche se sono comunque molto vicini perché una volta che il consumatore sceglie un prodotto, questi viene rinviato allo shop online diretto. Il termine “scientifico” corretto utilizzato per questo tipo di portali è quello di Info-commerce, cioè la ricerca di informazioni di prodotti e servizi e la comparazione dei loro prezzi.

Una volta, per ricercare il miglior prezzo, ci si addentrava nei motori di ricerca tradizionali, tipo Google, e si aprivano una decina o più di siti, prendendo nota del prezzo migliore; una volta trovato il prodotto più economico, si procedeva a ricercare direttamente l’affidabilità, le condizioni di vendita, gli eventuali tempi di spedizione ed altre informazioni rilevanti, per poi procedere all’acquisto. Questo metodo funzionava una volta, probabilmente funziona ancora adesso, ma la maggior parte di noi vuole semplificarsi la vita e per questo i portali comparatori di servizi e di prezzi hanno avuto un successo eclatante. Nati negli Stati Uniti negli anni ’90 e comparsi poi in Italia all’inizio degli anni 2000, questi portali si sono moltiplicati con il proseguire degli anni. I comparatori ormai ricoprono una vastità di settori: assicurazioni auto, sulla vita, sugli immobili, o di qualsiasi altro tipo; mutui; tariffe gas e luce; tariffe Adsl e fibra ottica; portali di gioco online; biglietti aerei, hotel, traghetti; beni di largo consumo. Ma come funzionano? Come fanno a guadagnare da una semplice comparazione? Non è dalla comparazione di per sé che guadagnano, ma dalle commissioni che si generano nel momento in cui un utente firma un mutuo o una polizza tramite uno dei portali elencati nel sito. Si sottolinea però che questa commissione non va ad aumentare il prezzo del prodotto o del servizio per i consumatori finali. Giusto per dare un’idea – anche se queste variano – per un mutuo la commissione si aggira intorno all’1%, mentre per un prestito tra il 2% ed il 3%.

I nuovi motori di ricerca: come funzionano siti per la comparazione di servizi. Il futuro dei siti di comparazione

L’affezione degli italiani nei confronti dei portali comparatori di servizi è dimostrata: nove persone su dieci dicono di conoscere almeno un comparatore e oltre la metà dice di utilizzarli regolarmente. Questi portali rappresentano un’evoluzione nel mondo del marketing e del commercio online, rappresentando un’ottimizzazione del tempo – la ricerca fra prodotti e servizi è veloce – e del denaro – permettono infatti di scegliere l’offerta più economica o, comunque, ciò che per rapporto qualità-prezzo convince di più.

Il futuro li vede impegnati a garantire consulenze sempre più minuziose ed analisi dettagliate dei prodotti offerti; non solo un confronto prima di compiere un’azione, considerato dalla natura umana fondamentale, ma anche la visione di proporre polizze cucite su misura, tenendo in considerazione le esigenze e le necessità dell’utente. Questa è la direzione in cui i comparatori online stanno andando.

Non ci sono dubbi sul perché i consumatori decidono sempre più di acquistare partendo dai portali comparatori di prezzi. Questi permettono di consultare un’ampia varietà di prodotti, di risparmiare tempo, di acquistare comodamente, di selezionare degli online shop affidabili, di non rischiare fregature, di leggere le opinioni e le recensioni di altre persone e, soprattutto, di risparmiare denaro; perché alla fine, questi portali sono nati per rispondere ad un desiderio che per molti è diventato un’esigenza: il risparmio.        

Iscriviti alla newsletter
Tags:
motori ricercasiti comparazione servizicomparatori prezziscommesse.io
in evidenza
CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

Pnrr e opportunità per le Pmi

CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

i più visti
in vetrina
Intelligenza artificiale Covisian tra i protagonisti della 3ª edizione dell'AI Week 2022

Intelligenza artificiale
Covisian tra i protagonisti della 3ª edizione dell'AI Week 2022


casa, immobiliare
motori
Tre propulsioni elettrificate per la nuova Kia Niro

Tre propulsioni elettrificate per la nuova Kia Niro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.