A- A+
MediaTech
Morto Piero Ostellino, diresse il Corriere della Sera dal 1984 al 1987

 

E' morto a 82 anni Piero Ostellino, direttore del Corriere della Sera dal giugno 1984 al febbraio 1987 e per molti anni corrispondente e editorialista per il quotidiano di via Solferino. Nato a Venezia il 9 ottobre 1935, Ostellino si laureo' in Scienze politiche presso l'Universita' di Torino, dove si specializzo' in sistemi politici dei paesi comunisti. Nel 1963 fondo' a Torino il Centro di Ricerca e Documentazione Luigi Einaudi e, nel 1964, la rivista Biblioteca della Liberta' che diresse fino al 1970. Fu in quegli anni che elaboro' la sua formazione liberale, che lo porto' a rimanere fino agli ultimi anni di vita presidente onorario del Centro Einaudi. Dal 1990 al 1995 diresse anche l'Istituto per gli studi di politica internazionale di Milano e fu membro del comitato scientifico dell'Universita' della Carolina del Nord. Autore di numerosi saggi di carattere storico e politico, fu prima di tutto giornalista, raccontando la politica italiana e mondiale senza lesinare critiche. La sua carriera e' legata a doppio filo con la storia recente del Corriere della Sera. Ostellino, che intraprese la carriera giornalistica molto giovane, approdo' a via Solferino nel 1967. Da sempre ostile all'ideologia comunista, nel 1973 divenne corrispondente da Mosca, in epoca brezneviana. Quell'esperienza fu raccolta nel libro Vivere in Russia, edito da Rizzoli nel 1977. In un analogo volume, Vivere in Cina, pubblicato nel 1981, racconto' invece la sua esperienza di corrispondente da Pechino a partire dal 1979. Dopo l'esperienza da direttore, Ostellino continuo' a raccontare sul Corriere della Sera, nella rubrica settimanale Il dubbio, le contraddizioni della politica italiana nell'epoca della crisi della partitocrazia del dopo Mani Pulite. Sempre fedele ai valori liberali, anche nell'ultima esperienza al Giornale dal 2015, mise sempre in evidenza tutte le difficolta' delle formazioni politiche della destra a mettere in pratica quelle politiche, cedendo spesso a logiche dirigiste e assistenzialiste. Un'impostazione che emerge in tutta la sua chiarezza nel suo ultimo volume, Lo Stato canaglia, libro di denuncia in difesa del cittadino vessato dal pubblico, edito da Rizzoli nel 2009.

Tags:
piero ostellino morto
in evidenza
Hannibal e un maggio bollente Temperature choc fino a 51 gradi

Previsioni meteo

Hannibal e un maggio bollente
Temperature choc fino a 51 gradi

i più visti
in vetrina
Pnrr e opportunità per le Pmi CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

Pnrr e opportunità per le Pmi
CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri


casa, immobiliare
motori
smart e ALD Automotive collaborano per creare una piattaforma e-commerce

smart e ALD Automotive collaborano per creare una piattaforma e-commerce


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.