A- A+
MediaTech

A pochi mesi dallo sbarco in Italia di Spotify, servizio di streaming musicale che ha già ottenuto grande successo in molti paesi, arriva da noi anche Deezer, dopo un paio di mesi di lavoro di backstage, la creazione dello staff locale e l’incontro con i primi partner. Nato nel 2007, Deezer - il primo servizio mondiale per la musica in streaming che conta oltre 26 milioni di utenti in 182 paesi - conta in Italia su un team guidato da Laura Mirabella, Country Manager Italy.

Fra le iniziative per il lancio nel nostro Paese, Deezer ha annunciato recentemente la sua partecipazione a Umbria Jazz 13 con la Deezer DJ Nightdel 12 luglio e sarà partner di Music Italy Show (Bologna, 14/15/16 giugno).

Deezer

“Deezer è nato per ridare alla musica tutto il suo valore - spiega Laura Mirabella - e, grazie all’innovazione tecnologica, renderla il più possibile accessibile senza limiti. Crediamo che la passione per la musica possa essere alimentata innanzitutto dalla libertà di ascolto e dalla condivisione. In Italia, il mercato della musica digitale è finalmente in crescita, ma le potenzialità sono ancora maggiori di quelle espresse finora. Per questo Deezer ha deciso, primo tra tutti, di aprire in Italia già dal dicembre 2011. Per la qualità che è in grado di esprimere, il nostro paese è da sempre una realtà importante nello scenario musicale internazionale e non è un caso se i dati dimostrano che circa il 70% degli italiani ascolta musica italiana. Deezer, nonostante la sua estensione globale, mantiene da sempre una grande attenzione alla realtà locale in cui opera: il nostro catalogo di musica italiana in streaming è il più completo”.

COME FUNZIONA - Per usare Deezer è necessario registrarsi al servizio dal sito www.deezer.com. La registrazione Discovery è totalmente gratuita, grazie all’inserimento di spot pubblicitari e consente di ascoltare gratuitamente la musica senza limiti per 6 mesi da web, poi l’ascolto gratuito passa a 2 ore al mese. L’offerta prevede anche la possibilità di sottoscrivere due abbonamenti grazie ai quali eliminare sia i limiti di ascolto che l’inserimento di spot pubblicitari: quello Premium  per pc/Mac, al costo di 4,99 euro al mese e quello Premium+ al costo di 9,99 euro al mese, che aggiunge anche la possibilità di ascolto da casa tramite Smart TV o impianto hi-fi IP, ma soprattutto da smartphone e quindi in mobilità. In questo modo l’abbonato Premium+ potrà godere della propria musica preferita dove e quando vorrà, anche utilizzando la modalità "offline", in aereo o all'estero, perché non avrà bisogno della connessione internet. Si tratta di costi identici a quelli del concorrente Spotify, ma anche del servizio Xbox Music incluso da Microsoft in Windows 8.

Per l’accesso a Deezer da mobile bisogna installare l’app gratuita per IOs, Android, Blackberry e Windows 8, appena rilasciata. Sia l’abbonamento Premium che Premium+ possono essere provati gratuitamente per 15 giorni, più altri 15 giorni inserendo – senza impegno e con possibilità di recesso – le coordinate di pagamento.

Tags:
musicadeezerinternetstreaming

i più visti

casa, immobiliare
motori
Nuova Tiguan Allspace, aperti gli ordini del suv a sette posti

Nuova Tiguan Allspace, aperti gli ordini del suv a sette posti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.