A- A+
MediaTech
Rai, Costanzo insulta un ascoltatore di Isoradio. Bufera, poi le scuse
Maurizio Costanzo
Advertisement

Maurizio Costanzo doveva aver avuto una giornata piuttosto nera. Non si spiega altrimenti la rispostaccia - reiterata - data dallo storico conduttore a un ascoltatore radiofonico durante la diretta di Strada Facendo, il programma che conduce assieme a Carlotta Quadri sulle frequenze di Isoradio. "A quello che vuole cambiare frequenza" ha ribattuto Costanzo dopo un commento via Whatsapp del suddetto ascoltatore, "dico che ci sarò tutti i giorni: lei può cambiare frequenza e io le dico dove se la mette".

A nulla sono valsi i tentativi della co-conduttrice Quadri per sminuire i toni, poiché Costanzo ha rincarato, sempre in diretta e sempre indirizzato all'ascoltatore: "Le consiglio di mettersi la frequenza dove più l'aggrada, e io so dove le aggrada". 

Una battuta che ha suscitato l'intervento dell'Unione Sindacale dei Giornalisti Rai. "Siamo disgustati". hanno fatto sapere dall'Usigrai. "Anche se a distanza di diversi giorni, siamo venuti a conoscenza di ciò che è andato in onda durante il programma di Isoradio Strada facendo. Le parole pronunciate da Maurizio Costanzo sono una vergogna e incompatibili con la Rai Servizio Pubblico". E ancora: "Ci aspettiamo un intervento urgente e deciso da parte dei vertici aziendali che, nel rispetto del Contratto di Servizio, avrebbero già dovuto prendere i dovuti provvedimenti. Perché sia chiaro che certe cose non possono essere tollerate".

Ma lo stesso Costanzo, che dal 23 dicembre prossimo condurrà assieme a Lisa Marzoli Gran Varietà su Rai1, evidentemente reduce da un'altra giornata no, ha replicato piccatamente anche al sindacato sottolineando i problemi di ricezione di Isoradio. "Mi dispiace aver disgustato il rappresentante dell'Usigrai, non era nelle mie intenzioni, però voglio dir loro senza assoluta polemica che talvolta mi disgusto a risentire perché sembra che parliamo da un fondo di una cantina anziché davanti a dei microfoni... questo! Uno a uno, palla al centro"

A quel punto si è fatto sentire il Consigliere di Amministrazione Rai Riccardo Laganà, rappresentante dei dipendenti dell'azienda. "E' molto grave" ha scritto sulla sua pagina Facebook, "quello che è accaduto durante la trasmissione Strada Facendo in onda su Isoradio e condotta da Maurizio Costanzo insieme a Carlotta Quadri. Il giornalista ha risposto in maniera maleducata e non consona ad un ascoltatore critico che lo incalzava con alcuni messaggi via whatsapp nei quali manifestava la volontà di cambiare frequenza. Voglio ricordare che il codice etico del servizio pubblico RAI, esteso anche ai collaboratori, all'art. 9 relativo ai rapporti con gli utenti ricorda che occorre : “improntare la programmazione, nel rispetto della dignità della persona, ai criteri di decoro, buon gusto, assenza di volgarità, assenza di violenza fine a se stessa, assicurando una rappresentazione moderna del ruolo della donna nella società e rispettando le limitazioni di orario previste a tutela dei minori". 

E ancora: "Dopo i comunicati Usigrai-FNSI e UILCOM, che correttamente stigmatizzavano il comportamento adottato, è arrivata dal dott. Costanzo, in risposta, anche una critica alla qualità tecnica della ripresa audio della trasmissione". Ma poi, la svolta: "Ho seguito tutti gli accadimenti e sono stato contattato dal dott. Costanzo che si è dichiarato molto dispiaciuto e mortificato per le parole usate nei confronti dell'ascoltatore e dei colleghi della Radiofonia".

Quindi, alla stampa Laganà ha annunciato: "Ho evidenziato che eventuali problemi tecnici, di solito, vengono risolti in brevissimo tempo proprio grazie alla professionalità delle colleghe e colleghi, indiscussi professionisti della radiofonia. Il dottor Costanzo mi ha garantito che martedì prossimo, durante la trasmissione, produrrà pubbliche scuse rivolte alle ascoltatrici e ascoltatori, nonché ai tecnici Rai ai quali consegnerà massima fiducia e stima per il grande lavoro che stanno svolgendo".

Il conciliante Consigliere ha inoltre aggiunto: "In tempi e in un'azienda in cui non chiede mai scusa nessuno, dove non si prendono mai le proprie responsabilità, debbo riconoscere a Maurizio Costanzo l'umiltà di antiche e nobili parole di scuse. Nella speranza che non si abbiano a ripetere simili ed incresciosi episodi faccio i migliori auguri per il programma a Maurizio Costanzo, Carlotta Quadri e a tutto il personale della Radio, spesso poco valorizzato, impegnato per la realizzazione di Strada Facendo in onda ogni lunedì e venerdì dalle 11 alla 12 sulle frequenze di Isoradio 103,50 MHZ". 

 

Loading...
Tags:
raimaurizio costanzoriccardo laganàconsigliere di amministrazioneusigrailisa marzoliascolti tvauditelgran varietàmaurizio costanzo lisa marzolistrada facendostrada facendo isoradio
Loading...
in evidenza
Dorothea, oro e sensualità E' la Fede Pellegrini delle nevi

Biathlon, l'azzurra corre truccata

Dorothea, oro e sensualità
E' la Fede Pellegrini delle nevi

i più visti
in vetrina
ANNA FALCHI reggiseno e lato B da scudetto... come la sua Lazio! Le foto Vip

ANNA FALCHI reggiseno e lato B da scudetto... come la sua Lazio! Le foto Vip


Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Citroen porta l’edizione speciale “C-Series” in Italia con C3 Aircross

Citroen porta l’edizione speciale “C-Series” in Italia con C3 Aircross


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.