A- A+
MediaTech

La Rai licenzia il capo della redazione fiorentina che stava andando in pensione, ecco la lettera.
 

Care amiche e cari amici,
vi ringrazio per i tanti auguri per i miei sessantacinque. Mamma mia quanti! Ma la vita va avanti, anche perchè penso di averne molti di meno di anni! Lascio la Rai, è arrivato il momento della pensione. Da domani nella sig...la del telegiornale non vedrete più il nome Franco De Felice, un nome che è stato lì per più di dodici anni. Il mio debutto come caporedattore Rai di Firenze risale al 25 ottobre 2002. Anni indimenticabili, condivisi con la Redazione, composta da colleghi che mi hanno sempre accompagnato in questa bell'avventura. Quante ne abbiamo fatte! Con risultati spero positivi. Non sono stati anni facili, ma la Redazione Rai di Firenze ha accresciuto la sua autorevolezza e credibilità, in Azienda e fuori. Il nuovo caporedattore potrà contare su un nucleo collaudato e pronto ad affrontare il mondo. Siamo ai ringraziamenti. Ringrazio innanzi tutti voi, telespettatori, amiche ed amici. Ringrazio tutti i Direttori con cui ho lavorato, da Angela Buttiglione ad Alberto Maccari, Alessandro Casarin e Vincenzo Morgante. Ringrazio i vicedirettori, in particolare Pierluigi Camilli, Fabio Scaramucci e Pietro Pasquetti. Ringrazio anche l'Azienda che mi ha dato questa opportunità, cosciente di averla ripagata lavorando giorno e notte, senza soste. Ma lascio la Rai con un pò d'amarezza. La Rai, pur dovendo andare in pensione, mi ha licenziato "per riduzione di personale". Sono andato alle Poste a ritirare una raccomandata, pensando che si trattasse della solita multa. Invece era la lettera di licenziamento! Senza che nessuno di viale Mazzini mi dicesse, prima e dopo, fino a questa mattina, qualcosa. Un qualcosa del tipo, caro Franco ci dispiace, etc. etc. Nulla. Silenzio assoluto. Lo ha fatto in virtù di un accordo con il sindacato interno dei giornalisti, l'Usigrai. I tempi sono difficili, lo sappiamo tutti, ma che questo significhi via libera ai licenziamenti delle persone che stanno per andare in pensione, mi pare troppo. Non capisco la ratio. Probabilmente me la dovranno spiegare in altra sede. Il sindacato favorevole ai licenziamenti dei pensionati! Mi sa che ai suoi tempi, Beppe Giulietti non l'avrebbe permesso!
Un caro saluto a tutti.
 
Franco De Felice

Iscriviti alla newsletter
Tags:
rai toscana
in evidenza
Usa, i Maneskin incantano ancora Show al Saturday Night Live

Il programma più seguito negli States

Usa, i Maneskin incantano ancora
Show al Saturday Night Live

i più visti
in vetrina
Sabrina Salerno in grande forma, social in estasi: "Fisico da ventenne". FOTO

Sabrina Salerno in grande forma, social in estasi: "Fisico da ventenne". FOTO


casa, immobiliare
motori
Audi rinnova la  partnership con Cortina per valorizzare l’ecosistema montano

Audi rinnova la  partnership con Cortina per valorizzare l’ecosistema montano


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.