A- A+
Kyocera
Mobile enterprise, il lavoro cambia: in un anno recuperati 10 miliardi

Lo scorso gennaio, il Consiglio dei ministri ha approvato la legge sullo smart working, una modalità di lavoro flessibile che la stessa norma indica come strumento per “incrementare la produttività e agevolare la conciliazione dei tempi di vita e di lavoro”. Si lavoro da casa, o da dove si vuole. A patto di raggiungere gli obiettivi prefissati. In fondo, in un mondo nel quale possiamo essere connessi 24 ore su 24, il luogo fisico conta sempre meno.

Se ne avvantaggiano i lavoratori tanto quanto le imprese. Secondo l'Osservatorio Mobile Enterprise della School of Management del Politecnico di Milano, nel 2014 la spesa delle aziende per abbracciare soluzioni digitali che favoriscono la mobilità dei dipendenti, ha toccato i 2,2 miliardi. Arriverà a 3,3 miliardi entro il 2017, con un progresso del 53% in un triennio. Investimenti ampiamente ripagati: nel 2015, le soluzioni di mobile enterprise hanno consentito di recuperare 10 miliardi in produttività.

“Il paradigma della mobility – ha sottolineato Alessandro Perego, Direttore Scientifico degli Osservatori Digital Innovation del Politecnico di Milano - è destinato a contaminare e condizionare in maniera profonda ogni dinamica di innovazione digitale”. Perché non si tratta solo di presenza fisica ma dell'intera organizzazione del business.

Sono sempre di più i dipendenti che acquistano e usano smartphone e tablet personali per lavorare. E le aziende stanno assecondando questa transizione: si affermano i programmi Byod (Bring your own device), che aprono l'ufficio, la propria rete e i propri dati a tablet e laptop di dipendenti e collaboratori. Non a caso, e-mail, calendario, browser web e accesso ai portali aziendali sono le principali applicazioni mobili implementate per migliorare la produttività della forza lavoro.

In questo nuovo panorama, i servizi in cloud acquisiscono un ruolo centrale. Molte aziende stanno scegliendo il cloud come metodo di storage primario. L’archiviazione online consente agli utenti di salvare le proprie informazioni da qualunque dispositivo in un ambiente sicuro per poi potervi accedere e recuperarle in qualsiasi momento, da altri dispositivi. Cresce, di conseguenza, anche la stampa in cloud. Le soluzioni scelte devono allora consentire un accesso rapido e flessibile. Ma allo stesso tempo sicuro. Perché, in ufficio o in mobilità, i dati restano il bene più prezioso di un'azienda.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
mobile enterprisesmart workingkyocera
in evidenza
Neve e gelo all'assalto dell'Italia Le previsioni sono da brivido

Meteo, offensiva siberiana

Neve e gelo all'assalto dell'Italia
Le previsioni sono da brivido

i più visti
in vetrina
Kendall Jenner sfida meteo, neve e gelo in bikini nero. Guarda che stivali!

Kendall Jenner sfida meteo, neve e gelo in bikini nero. Guarda che stivali!


casa, immobiliare
motori
Fiat Panda, regina incontrastata delle auto usate vendute online

Fiat Panda, regina incontrastata delle auto usate vendute online


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.