A- A+
MediaTech

 

tablet 400

Dopo avere conquistato la leadership nel mercato degli smartphone, nel 2013 Android supererà iOS anche fra i tablet. Secondo le stime di Digitimes Research, il mercato dei tablet crescerà quest'anno del 38,3% a circa 210 milioni di unità, 140 milioni delle quali saranno "di marca", mentre il resto sarà costituito da tablet "no brand", fabbricati da produttori asiatici per conto di terzi come gli operatori tlc. Grazie anche alla crescita di questi ultimi, i tablet basati su Android venduti quest'anno saranno 121 milioni, il 40% in più rispetto al 2012, con conseguente sorpasso appunto sugli iPad di Apple.

A determinare il boom di questi dispositivi saranno anche i prezzi sempre più bassi, merito delle politiche aggressive di aziende come Amazon (con il Kindle Fire) e Google (con il Nexus 7), che già l'anno scorso hanno lanciato tablet da 7 pollici che costano meno di 200 euro. Proprio Google, secondo Digitimes Research, diventerà il secondo produttore mondiale di tablet alle spalle di Apple, la cui quota di mercato scenderà al di sotto del 40%, contro il 50% circa della seconda metà del 2012.

In Giappone il colosso delle telecomunicazioni NTT DoCoMo lancerà nei prossimi mesi un tablet da 10 pollici, costruito dalla cinese Huawei, basato appunto su Android e dotato di connettività wi-fi, al prezzo di 15mila yen (circa 90 euro). E non è azzardato attendere offerte simili anche da noi, visto lo stretto legame fra Huawei e gli operatori mobili italiani.

Digitimes Research stima che nel 2015 si venderanno nel mondo 300 milioni di tablet, un terzo dei quali saranno "no brand".

 

Tags:
tabletandroidipad

i più visti

casa, immobiliare
motori
Nissan svela la versione speciale JUKE Kiiro

Nissan svela la versione speciale JUKE Kiiro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.