A- A+
MediaTech

Nemmeno il Time, uno dei più importanti newsmagazine mondiale, sfugge alla crisi della carta stampata. Secondo quanto riporta il New York Post, la Ceo di Time Inc. Laura Lang ha comunicato ai dipendenti di avere bloccato tutti gli aumenti previsti nel 2013. Ma si tratterebbe solo del primo passo in vista di un ben più importante piano di ristrutturazione del gruppo Time Warner, che vorrebbe ottenere risparmi per almeno 100 milioni di dollari tagliando i costi del personale, anche attraverso il taglio di 500-700 posti di lavoro.

Il Time è solo l'ultima testata statunitense che si aggiunge al lungo elenco dei giornali in crisi: dall'inizio dell'anno lo storico concorrente del newsmagazine, Newsweek, non esce più in edicola ma solo sul web, mentre il quotidiano New York Times ha deciso lo smantellamento del desk ambiente, creato nel 2009 con lo scopo di seguire le tematiche legate al global warming.

Tags:
timecrisinew york times

i più visti

casa, immobiliare
motori
Toyota presenta la nuova Corolla Cross

Toyota presenta la nuova Corolla Cross


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.