A- A+
MediaTech

 

twitter

Twitter entra nell'ecommerce grazie a un'alleanza con American Express. I titolari della carta - riporta il Financial Times - potranno acquistare prodotti semplicemente twittando la parola chiave corrispondente all'articolo desiderato; riceveranno in risposta un hashtag di conferma dall’account @AmexSync, che dovranno ritwittare per poi completare la transazione via email entro 15 minuti. L’acquisto verrà addebitato sulla carta di credito.

L'integrazione di un meccanismo di pagamento in Twitter rappresenta uno dei piu' ambiziosi tentativi di costruire una piattaforma di ecommerce direttamente all'interno di un social media. La stessa American Express, peraltro, ha lanciato lo scorso anno il programma Amex Sync, che offre sconti su Foursquare, Facebook, Xbox Live e lo stesso Twitter. Da parte sua, Facebook ha reso disponibile nei mesi scorsi il servizio Gift, che consente di acquistare online direttamente all'interno del social network regali da inviare ai propri "amici".

L'iniziativa potrebbe aumentare la raccolta pubblicitaria, spingendo le aziende a inviare tweet promozionali. Questo, almeno, e' quanto si attendono i vertici di Twitter.

Tags:
twitteramerican expressecommerce

i più visti

casa, immobiliare
motori
Toyota svela la nuova Yaris GR SPORT

Toyota svela la nuova Yaris GR SPORT


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.