A- A+
MediaTech

Anche l'1% della popolazione del mondo avrà il suo sito di notizie. Si chiamerà World Post e promette di diventare la nuova piattaforma per le persone più potenti del pianeta. Ad annunciarne il lancio, previsto questo mese al World Economic Forum di Davos, in Svizzera, sono stati la fondatrice dell'Huffington Post, Arianna Huffington, e l'investitore miliardario Nicolas Berggruen. Tra i collaboratori del sito, che rimpiazzerà anche l'attuale sezione Mondo dell'Huffington ma conterrà anche notizie di ambiente, arte e scienza, figurano l'ex primo ministro britannico Tony Blair, Bill Gates (Microsoft) ed Eric Schmidt (Google).

Il World Post non sarà però appannaggio esclusivo delle élite, ha assicurato Berggruen, titolare al 50% della nuova impresa editoriale con Huffington: "Ci sarà spazio anche per moltissime voci sconosciute, voci giovani provenienti da posti che non sono poi così ovvi", ha detto."Grandi capi di Stato e di aziende potranno scrivere accanto al disoccupato della Spagna o allo studente del Brasile. La forza dell'Huffington sta nell'assenza di gerarchie" gli ha fatto eco Arianna Huffington, che ha parlato anche di nuove assunzioni: attualmente presente in dieci Paesi, l'Huffington si avvarrà non soltanto del contributo dei suoi giornalisti locali, ma anche di nuovi corrispondenti da Beijing, Beirut e Cairo per fornire contenuti per il World Post.

Tags:
world postarianna huffington
in evidenza
Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

Esportazioni

Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

i più visti
in vetrina
Pnrr e opportunità per le Pmi CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

Pnrr e opportunità per le Pmi
CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri


casa, immobiliare
motori
Giornata Api, Lamborghini impegnata per la salvaguardia dell’ecosistema

Giornata Api, Lamborghini impegnata per la salvaguardia dell’ecosistema


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.