A- A+
Medicina
Asessualità? Non è una malattia. Non fare sesso è uno stile di vita (diffuso)

 

Da non confondere con l'astinenza, l'asessualità è il fatto di non sentire il bisogno di fare sesso. Uno stile di vita (sempre più diffuso). Non tutti infatti inseguono una sessualità appagante. Alcune persone si rifiutano persino di riferire cosa provano. Tra questi soggetti che si astengono da avere rapporti in modo volontario, per motivi personali, per scelta. Questo è il caso dei sacerdoti.

Per altri, non è una scelta, ma una tendenza inscritta nella personalità. Alcuni uomini e donne non hanno, per così dire, alcun desiderio di sesso o masturbazione. Sono chiamati asessuali: un chiaro orientamento, il più delle volte affermato.

"Non scegliamo l'asessualità più di quanto scegliamo l'omosessualità. Probabilmente ci sono segnali ormonali che agiscono, e forse eventi durante la vita embrionale o durante i primi anni di vita. Nessuno ha una risposta. Le persone asessuali si dichiarano tali, si organizzano in associazioni, combattono per la loro causa", spiega il Dr. Pierre Desvaux, Presidente della National Union of Physicians sessuologi francesi.

L'asessualità è quasi un'affermazione di identità, come il movimento LGBT, senza che questo sia un problema per la società. "L'asessualità non disturba, a differenza di altri orientamenti sessuali che sfidano il prossimo", afferma il medico.

"Gli asessuali affermano che il sesso non interessa, non hanno slancio, non hanno interesse per quello. Queste persone non rinunciano a nulla, a differenza degli astenuti che si privano di qualcosa. Non è una mancanza di desiderio temporaneo, è uno stato sostenibile", afferma Joelle Mignot, direttrice di salute sessuale, sessuologia e diritti umani all'Università Paris-Diderot.

"Tutto ciò non è patologico", aggiunge Madeleine Gerardin-Toran, sessuologa nel dipartimento di medicina riproduttiva dell'Ospedale universitario di Lione. "L'asessualità non appare in nessuna classifica delle malattie psichiatriche. Queste persone si riconoscono semplicemente in una vita senza sessualità".

Ma se non è una malattia, può comunque nascondere un certo disgusto per la sessualità o il corpo dell'altro. "Alcuni asessuali sono perfettamente indifferenti, ma altri hanno una visione molto negativa del sesso, considerandolo come una dipendenza, un vizio, un pregiudizio per le relazioni sociali. Probabilmente ci sono profili di persone molto diverse, sottopopolazioni tra questi gruppi di asessuali, risultanti dalla scelta, dalla storia personale, dagli stati sofferti, ecc. ", afferma il sessuologo.

Commenti
    Tags:
    asessualità
    in evidenza
    Energia e misurabilità ESG Svolta nel libro di Dal Fabbro

    Transizione green

    Energia e misurabilità ESG
    Svolta nel libro di Dal Fabbro

    i più visti
    in vetrina
    Caldo record e rincari Condizionatori, come scegliere i migliori: i consigli per risparmiare

    Caldo record e rincari
    Condizionatori, come scegliere i migliori: i consigli per risparmiare


    casa, immobiliare
    motori
    Ford Bronco sbarca in Europa

    Ford Bronco sbarca in Europa


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.