A- A+
Medicina
Cancer Policy Awards: i pazienti premiano la buona politica nella Sanità

di Lorenzo Zacchetti

 

Il ruolo della politica in sanità è fondamentale e spesso se ne parla per sottolinearne le mancanze. Esiste però anche un'altra faccia della medaglia, che spesso sottovalutiamo e che invece è ricca di buone pratiche ed esempi virtuosi.

Il progetto “La salute: un bene da difendere, un diritto da promuovere” nasce proprio per premiare queste eccellenze. Salute Donna Onlus e le altre 23 associazioni di pazienti aderenti istituiscono quindi il Cancer Policy Award, un riconoscimento conferito a politici – Ministri, Parlamentari, Assessori, Consiglieri – che si sono distinti nella presentazione di atti parlamentari, disegni e proposte di legge, o altre attività di pertinenza del Parlamento, delle Assemblee e dei Consigli regionali, in relazione alla difesa dei diritti dei pazienti oncologici e onco-ematologici e alla loro presa in carico da parte delle strutture sanitarie pubbliche.

Annamaria Mancuso, Presidente Salute Donna Onlus e coordinatrice del progetto “La salute: un bene da difendere, un diritto da promuovere” spiega: "Crediamo sia molto importante valorizzare la buona politica, soprattutto nell’ambito della Sanità, considerata la scarsa considerazione che gode la politica in questo momento, abbiamo pensato di istituire un riconoscimento onorifico, una iniziativa unica e innovativa nel nostro Paese, per stimolare in primis i politici ad occuparsi sempre di più di salute e sanità, magari aiutandoli attraverso Associazioni come la nostra che rappresentano i pazienti e fanno sentire la loro voce, e in secondo luogo per consentire ai cittadini di ‘misurare’ la risposta dei politici alle loro richieste attraverso un riconoscimento pubblico. Le buone idee e le azioni concrete dei politici a qualunque livello devono essere riconosciute, specie quando i cittadini vengono coinvolti direttamente. Siamo soddisfatti dei risultati ottenuti fino ad oggi grazie all’alleanza che Salute Donna e le altre Associazioni del progetto hanno costruito con i decisori politici in questi ultimi anni e intendiamo proseguire su questa strada".

Come funzionano i Cancer Policy Awards?
Le candidature potranno essere avanzate dal promotore dell’atto o da qualunque cittadino, da oggi fino al 31 ottobre, all’indirizzo email award@salutebenedadifendere.it. Le categorie del riconoscimento sono legate ai temi già al centro dell’Accordo di Legislatura sottoscritto nell’ambito del progetto: dall’attuazione delle Reti Oncologiche ed Ematologiche regionali e del Registro tumori nazionale alla messa a punto e adozione di PDTA per le diverse forme di tumore; dalla promozione della prevenzione al riconoscimento ufficiale della psico-oncologia; dall’accesso ai test diagnostici molecolari e alle nuove terapie, fino alla lotta alle fake news sul cancro e alla tutela giuslavoristica dei pazienti.    
Il riconoscimento prenderà in considerazione gli atti conclusi nel corso delle legislature correnti sia nazionale che regionali e gli atti presentati nello stesso arco temporale che la Giuria riterrà meritevoli per la loro peculiare importanza per la tutela dei diritti dei pazienti. Saranno ritenuti validi ai fini del concorso gli atti presentati entro e non oltre il 31 ottobre 2019.


Il Cancer Policy Award ha lo scopo di riconoscere l’impegno personale profuso nella promozione degli interessi generali identificati nella difesa dei diritti dei pazienti oncologici e onco-ematologici. 


L’iniziativa, che potrà essere replicata con cadenza annuale, non viene indetta con lo scopo di fare pressioni sull’autonomia di scelta e di operato dei rappresentanti politici italiani, ma esclusivamente allo scopo di premiare le attività che hanno permesso di portare avanti i valori generali identificati nell’ambito del progetto “La salute: un bene da difendere, un diritto da promuovere”.


I riconoscimenti del Cancer Policy Award, per un massimo di 10, verranno conferiti in autunno durante il Forum annuale de “La Salute: un bene da difendere, un diritto da promuovere”, da una Giuria composta da: 


Annamaria Mancuso, Presidente della Giuria
Associazioni pazienti sostenitrici del progetto
Maria Emilia Bonaccorso, Caporedattore aggiunto ANSA
Filippo de Braud, Direttore Dipartimento Oncologia Medica, Fondazione IRCCS Istituto Nazionale Tumori, Milano
Ernesto Diffidenti, Giornalista Il Sole 24 Ore
Nicola Lupo, Professore ordinario Diritto delle Assemblee Elettive Dipartimento di Scienze Politiche, LUISS “Guido Carli"
Antonio Nuzzo, Direttore del Dipartimento di Giurisprudenza LUISS “Guido Carli"
Angela Piattelli, Consiglio Direttivo SIPO – Società Italiana di Psico-Oncologia
Federico Spandonaro, Università degli Studi di Roma "Tor Vergata", Presidente CREA – Consorzio per la Ricerca Economica Applicata in Sanità
Marco Vignetti, Direttore Fondazione GIMEMA e Vicepresidente AIL. 

 

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    cancer policy awards
    in evidenza
    La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

    Corporate - Il giornale delle imprese

    La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

    i più visti
    in vetrina
    CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"

    CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"


    casa, immobiliare
    motori
    Jeep presenta Wrangler 4xe Model Year 2022

    Jeep presenta Wrangler 4xe Model Year 2022


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.